Berlinale 2021: l’edizione estiva di giugno in dubbio per il Covid

Molti dubbi sull'edizione estiva che si dovrebbe tenere dal 9 al 20 giugno

Gli organizzatori del Festival di Berlino hanno annunciano oggi un futuro poco rassicurante per l’edizione estiva, in dubbio a causa delle restrizioni sul Covid-19 in corso in Germania. L’edizione era stata divisa in due parti, la prima a marzo solo on line riservata alla stampa e la seconda in presenza del pubblico dal 9 al 20 giugno. In una nota riportata da Variety e Deadline gli organizzatori ha commentato così la situazione attuale: 

“All’inizio di maggio prenderemo una decisione finale in merito allo speciale estivo. La salute di tutti e frenare lo sviluppo della pandemia è, ovviamente, la nostra priorità. I direttori del festival, Mariette Rissenbeek e Carlo Chatrian sono attualmente in contatto con le autorità per determinare i prossimi passi per un evento tutto all’aperto. La Berlinale vuole anche sondare la possibilità di un evento culturale pilota con test obbligatori. Posticipare lo speciale estivo a un periodo diverso da giugno, o un festival del pubblico online, non è mai stata un’opzione. Fin dall’inizio, quello che volevamo davvero fare è presentare i film della Berlinale al pubblico in un’esperienza cinematografica condivisa”

La Germania ha registrato ieri 19.000 nuovi casi Covid e 354 decessi e la pandemia continua a tormentare il Paese. Restrizioni rigorose sono state recentemente implementate per aiutare a frenare una terza ondata di virus e potrebbe durare fino a fine giugno. 

Nessun Articolo da visualizzare