BOX OFFICE ITALIA: WEEKEND DI FUOCO PER “CINQUANTA SFUMATURE DI NERO”

0

Cinquanta sfumature di nero si candida subito a diventare il film campione di incassi della stagione. L’esordio è stato bruciante: 6,4 milioni di euro nei primi quattro giorni di programmazione. Nessun altro film, compresi i titoli attualmente al vertice del box office, ovvero Alla ricerca di Dory e Animali fantastici e dove trovarli, era partito così forte. Il risultato di Cinquanta sfumature di nero è inferiore a quello fatto registrare esattamente due anni fa dal precedente capitolo della saga, che nei primi 4 giorni rastrellò 8,4 milioni per un totale definitivo superire ai 19 milioni e tuttavia c’è da dire che Cinquanta sfumature di grigio fu lanciato con 952 copie, contro le “sole” 779 del nuovo episodio, che fa fatto registrare una media schermo strabiliante: 8,2 mila euro. Nel fine settimana, fra giovedì e domenica, i biglietti staccati nei cinema sono stati complessivamente 1,9 milioni e di questi quasi la metà, esattamente 863 mila, sono stati venduti per Cinquanta sfumature di nero.

Alla luce di questo esito, va salutato come un successo anche l’esordio di Lego Batman, che, lanciato in 415 cinema, ha incassato 1,2 milioni di euro. Così come va registrata l’ottima tenuta di La La Land, che ,alla terza settimana di programmazione, è ancora al terzo posto del box office del week end con 947 mila euro d’incasso, per un totale arrivato a 5,8 milioni. Per ciò che riguarda la produzione nazionale, reggono bene anche Ficarra e Picone, che, con L’ora legale, hanno finora totalizzato 9,6 milioni ed ora insidiano da vicino il primo posto fra i film italiani di Mister Felicità. Al contrario non è riuscito a decollare, come era nelle aspettative, Smetto quando voglio masterclass che, dopo due settimana, nonostante le 424 copie ancora in programmazione, è a quota 2,5 milioni.

Franco Montini