Box office: i film più visti del weekend

Cinque novità fra i primi sette incassi del fine settimana. Tuttavia l’esito complessivo del week end, che ha richiamato in sala poco più di un milione di spettatori, non è particolarmente positivo e segna il quinto progressivo calo dopo gli exploit del mese di febbraio. Esordisce in testa la box office Pacific Rim: La rivolta, che, con 313 copie, ha incassato 1,1 milioni di euro, ma che dopo una buona partenza nelle giornate di giovedì e venerdì, fra sabato e domenica ha perso il vertice degli incassi. Secondo posto assoluto per Il sole a mezzanotte con 996 mila euro per 345 copie, che è stato il film più visto sabato, e terzo per Una festa esagerata 848 mila con 304 schermi occupati, che, progressivamente in crescita, nella giornata di domenica è stato il film che ha fatto segnare la migliore performance. A completare il quadro delle novità piazzatesi nei primissimi posti sono Peter Rabbit, quinto assoluto con 763 mila euro per 455 copie e Hostiles-Ostili, settimo, con 431 mila euro per 217 schermi occupati. Fra i primi sette incassi gli unici film che erano già in programmazione sono Metti la nonna in freezer, che ha incassato 823 euro e, contenendo il calo rispetto alla settimana d’esordio, ha portato il proprio totale a 2,4 milioni di euro e Tomb Raider, che, crollato dal primo posto di una settimana fa al sesto, con una perdita del 58% di spettatori, ha incassato nel week end 683 mila euro.

In una settimana segnata da un numero eccessivo di uscite in particolare per ciò che riguarda le proposte di qualità, i film approdati sul grande schermo hanno inevitabilmente subito una reciproca cannibalizzazione e così l’esito di tutti i titoli d’autore, nonostante l’indubbio valore, è stato modesto. 134 mila euro l’incasso di Un sogno chiamato Florida uscito con 66 copie; 30 mila euro per Foxtrot con 35 copie; 18 mila euro per Insyriated con 39 copie e 13 mila per Petit paysan con 20 copie.

Nessun Articolo da visualizzare