Brittany Murphy: in arrivo una docuserie sull’attrice scomparsa a soli 32 anni

L'attrice, conosciuta per film come "Ragazze Interrotte" e "8 Mile", è morta improvvisamente nel 2009

HBO Max ha ordinato una docuserie in due parti sulla vita dell’attrice Brittany Murphy. Prodotta da Blumhouse Television e Pyramid Productions, la regista sarà Cynthia Hill (Violenza privata) nominata agli Emmy.

Il progetto, ancora senza titolo, sarà un ritratto profondo e intimo che esplorerà la vita, la carriera e i misteri della prematura scomparsa dell’attrice stella nascente degli anni ’90. La serie andrà oltre le teorie del complotto, con nuove interviste di coloro che le sono stati più vicino ed immagini d’archivio.

Jennifer O’Connell di HBO Max ha commentato così:

“Creare un documentario basato della vita e sulla morte improvvisa di Brittany Murphy comporta una grande responsabilità.  abbiamo collaborato con un team creativo importante per approfondire ogni singolo dettaglio di questa brutta tragedia che è stata a lungo oggetto di speculazione.”

Era il 20 dicembre 2009 quando il corpo di Brittany Murphy fu trovato esanime nel bagno della sua casa di Los Angeles. A scoprire il cadavere fu la madre dell’attrice, Sharon Murphy, che chiamò subito il 911. Brittany aveva solo 32 anni e una carriera in ascesa con vari film di successo, come Ragazze a Beverly Hills, Ragazze interrotte e 8 Mile.

La morte dell’attrice presentò subito molti che hanno indotto molti a pensare che non si sia trattato di morte naturale.

Nessun Articolo da visualizzare