CIAK, RITORNO AL FUTURO

É in edicola il numero 350 di Ciak. Per festeggiare vi regaliamo le riproduzioni delle mitiche cover degli anni Ottanta da collezionare. Un numero speciale, sospeso tra il fascino del passato
e le scommesse del futuro…

DI PIERA DETASSIS

copertina1[dropcap size=big]T[/dropcap]recentocinquanta numeri e non sentirli, se non per quella delicata nostalgia verso il passato che impiega appena un attimo a diventare mito. Per festeggiare abbiamo deciso di  regalarvi, per almeno tre uscite (ma se l’iniziativa vi piace siamo pronti a continuare) la riproduzione delle copertine che hanno fatto la nostra storia. Le prime quattro, tutte degli anni Ottanta, le trovate al centro del giornale abbinate alle classiche locandine da strappare e conservare. Non solo belle immagini pop (il famoso logo di Ciak di quell’epoca lo trovate perfino nei titoli di testa di Incompresa, il bel film di Asia Argento), ma anche pillole di storia del cinema, visto che sul retro di ogni cover vi raccontiamo di cosa si parlava in quel lontano numero e la temperatura del cinema di quegli anni. Come abbiamo scelto le prime quattro? Naturalmente rendendo omaggio all’origine di tutto, la cover con Harrison Ford in Witness, la prima del maggio 1985, e poi cercando di abbinare le altre ai personaggi presenti nel Ciak che state sfogliando: ecco allora, nel 1986, Carlo Verdone – autore dell’editoriale di questo numero dedicato a Massimo Troisi – in coppia con Sergio Leone, di cui ricordiamo il capolavoro Per un pugno di dollari, e poi Tom Cruise (in questo numero in anteprima una giornata sul set di Edge of Tomorrow) che scherza con Paul Newman per il lancio de Il colore dei soldi nel 1987. L’ultima copertina, quella a cui teniamo particolarmente, è invece un modo affettuoso di dire addio a Bob Hoskins, ripercorrendone il genio artistico grazie alla magnifica immagine di lui che balla in compagnia di Roger e Jessica Rabbit, correva l’anno 1988. Rivederle è ritrovare la nostra storia, ma non ci sono pianti né rimpianti, solo il piacere forte di aver immaginato e contribuito a far crescere quella fabbrica d’emozioni che si chiama Ciak e ancora ci dà la spinta a guardare avanti, ben oltre il numero 350. È per questo che, assieme all’elogio del passato, vi proponiamo le nostre scommesse sul futuro, 20 nomi di registi, attori, musicisti e produttori – in una sola parola, artisti – che secondo noi saranno i grandi protagonisti delle prossime stagioni. Nel corso di questi 350 numeri non abbiamo mai perso il gusto di scommettere, a volte abbiamo perso, tante altre vinto. Ma senza di voi non avremmo fatto un solo passo oltre quella magica copertina con Harrison Ford, diventata oggi un vero e proprio pezzo da collezione. A tutti voi, semplicemente: grazie.

[column size=one_half position=first ]

copertine
Le copertine di Ciak che trovate nel numero in edicola da conservare. In alto, i protagonisti di Chi ha incastrato Roger Rabbit, dicembre 1988. Sotto, Harrison Ford in Witness, maggio 1985, poi Carlo Verdone e Sergio Leone sul set di Troppo forte, febbraio 1986, e Paul Newman e Tom Cruise ne Il colore dei soldi, febbraio 1987.

SE VUOI SCEGLIERE LE PROSSIME COPERTINE DI CIAK DA COLLEZIONARE VAI SU FACEBOOK.COM/CIAKMAGAZINE e TWITTER.COM/CIAKMAG E VOTA LE TUE PREFERITE!

Nessun Articolo da visualizzare