Le Star della nostra vita ha emesso i primi verdetti

Paola Cortellesi, Michelle Pfeiffer e Marcello Mastroianni hanno prevalso in una sfida combattutissima. Ecco il nostro resoconto

Le Star della nostra vita ha emesso i primi verdetti. Il grande gioco-indagine di Ciak e Università Mercatorum per stabilire quali siano i volti del cinema di tutti i tempi più amati dagli italiani, al via all’inizio dello scorso aprile, ha i primi vincitori, in tre delle 12 categorie in cui i protagonisti maschili e femminili italiani e internazionali di oltre un secolo di grandi film sono stati suddivisi, per realizzare finalmente un ritratto dei nostri gusti in fatto di star che ancora non esiste. 

E sull’onda degli oltre 135 mila voti raccolti sinora complessivamente sul sito ciak.magazine.it dal gioco-indagine, ora sappiamo che è Paola Cortellesi l’attrice italiana più amata tra quelle nate a partire dal 1968, Michelle Pfeiffer è la vincitrice tra i volti femminili internazionali nati tra il 1945 e il 1967 e Marcello Mastroianni l’attore italiano preferito tra quelli nati prima dell’inizio della Seconda guerra mondiale. 

Ben due dei primi tre verdetti sono giunti (alla mezzanotte di ieri) al termine di confronti combattutissimi, risoltisi davvero al fotofinish e sul filo di una manciata di voti. 

È il caso della volata finale tra Cortellesi, Alessandra Mastronardi e Giovanna Mezzogiorno, in cui la protagonista di Come un gatto in tangenziale, vincitrice di un David di Donatello, tre Nastri d’argento e quattro Ciak d’oro, ha prevalso di un soffio sull’attrice lanciata da Romanzo Criminale e dai Cesaroni, scelta da Allen per il suo To Rome with love e che stiamo per vedere nel ruolo di Carla Fracci, scomparsa giovedì, in una fiction in arrivo su Raiuno.  A dividerle, dopo 5 giorni di votazioni, appena lo 0,22% dei voti! Mentre la Mezzogiorno (per lei 1 David, 4 Nastri d’argento e 2 Ciak d’oro), fino al tardo pomeriggio di ieri vicinissima al duo di testa, si è piazzata terza con il 18,9 per cento delle preferenze, Claudia Gerini quarta, con il 17,66% dei voti, e Miriam Leone quinta, con il 9,8%. 

Ancora più equilibrato il risultato finale dell’indagine di Ciak e Mercatorum sugli attori italiani nati prima della Guerra mondiale, tanto che si può parlare di un sostanziale ex aequo tra Marcello Mastroianni (21,61% delle preferenze), Totò (21,11%) e Nino Manfredi (20,94%), con Vittorio Gassman quarto con il 19,6%. Quinto, con il 16,74%, Gino Cervi (per Alberto Sordi un sesto posto a sorpresa: un distacco di appena lo 0,16% dal quinto gli aveva precluso l’accesso alla votazione finale). 

Molto più netto, infine, il successo di Michelle Pfeiffer nella categoria Attrici internazionali nate tra il 1945 e il ’67. La protagonista di tanti film di successo (tra gli altri, Ladyhawke, Paura d’amare, Scarface, Batman il ritorno, Le relazioni pericolose, I favolosi Baker, L’età dell’innocenza, Assassinio sull’Orient Express o Maleficent – Signora del male), ha raccolto il 29,76% dei voti, rivelando di aver conquistato il cuore del pubblico italiano più di Meryl Streep (21,58%), Nicole Kidman (20,59%), Julia Roberts (14,67%) e Jodie Foster (13,40%). 

Oggi prendono il via altre due finali. In quella delle Attrici internazionali nate prima della guerra si confrontano cinque leggende: Marilyn Monroe, Audrey Hepburn. Ingrid Bergman, Julie Andrews e Shirley McLaine, giunte sin qui dopo aver eliminato miti del calibro di Grace Kelly, Rita Hayworth, Ava Gardner, Katharine Hepburn, Bette Davis, Jane Fonda. 

Nella sezione Attrici Italiane nate entro 1945, la sfida finale è tra Sofia Loren, Anna Magnani, Monica Vitti, Claudia Cardinale e Virna Lisi. 

Domani sarà la volta degli Attori italiani nati a partire dal 1968. In gara, Pierfrancesco Favino ed Elio Germano, premiatissimi in tanti festival internazionali, Raoul Bova, Luca Argentero e la rivelazione Lino Guanciale. 

Si hanno a disposizione tre voti per categoria, sul sito ciakmagazine.it disponibile su pc, tablet o smartphone. Non è consentito (grazie all’attivazione di firewall) ripetere il voto se non a distanza di almeno un’ora dalla votazione precedente. Il quadro dei gusti in fatto di star degli appassionati italiani di cinema si va sempre più componendo. 

Nessun Articolo da visualizzare