“Mission: Impossible 7” e “A Quiet Place Part II” in streaming su Paramount+ 45 giorni dopo l’uscita al cinema

Oltre ai titoli ViacomCBS, arriveranno sul servizio di Paramount+ anche titoli MGM, tra cui "No Time to Die", "House of Gucci" e Creed III"

Una “montagna di intrattenimento” si prepara a popolare Paramount+, la piattaforma di streaming che verrà ufficialmente lanciata il prossimo 4 marzo.

Nella giornata di ieri, i dirigenti di ViacomCBS hanno presentato il nuovo programma che spingerà il conglomerato dell’intrattenimento a marchio Paramount nell’era dello streaming. È bene precisare che Paramount+ non è a tutti gli effetti un nuovo servizio, ma piuttosto una ‘versione ribattezzata’, rinnovata e significativamente sovralimentata della piattaforma direct-to-consumer CBS All Access che la società ha in gestione già dal 2014.

Il programma

Su Paramount+ arriveranno oltre 30.000 episodi di televisione e 2.500 film, alcuni dei quali salteranno l’uscita nelle sale per arrivare direttamente in streaming. Tra questi, sono stati già confermati i nuovi film su Paranormal Activity e Pet Sematary, che Paramount Pictures realizzerà direttamente per Paramount+.

Parte dei titoli ViacomCBS, invece, disporranno di finestre cinematografiche ridotte: sia A Quiet Place Part II che Mission: Impossible 7 che Paw Patrol: The Movie verranno trasmessi in streaming su Paramount+ 45 giorni dopo aver lasciato i cinema (ovvero circa la metà del tempo normale abituale).

Oltre a ciò, in base ai termini di un nuovo accordo di uscita con Epix, il network premium di MGM, i lungometraggi dello studio, tra cui House of Gucci di Ridley Scott, il sequel del franchise di Rocky Creed III e il film di James Bond No Time to Die, andranno su Paramount+ in seguito all’uscita cinematografica. Il servizio ospiterà anche 700 film della libreria Miramax.

I cambiamenti in era Covid

La permanenza in sala è stata un punto di contesa tra gli studios e i distributori per anni, con gli studios che hanno voluto sempre di più accorciare il periodo di tempo esistente tra l’uscita di un film nelle sale e l’uscita in home entertainment. Nell’ultimo anno, il Covid ha frantumato quella che era la norma, una finestra di 90 giorni, con molte case cinematografiche che sono state costrette a chiudere.

Questo ha permesso agli streamer di dominare e a marchi come Warner Bros e Universal di lanciare ufficialmente i propri servizi, ognuno con una linea specifica. Warner ha reso la sua lista di film del 2021 disponibile sia sulla piattaforma streaming di HBO Max che in qualsiasi cinema aperto, mentre Universal ha stretto un accordo per far apparire i suoi film su premium video on demand 17 giorni dopo l’uscita. Paramount, nell’ultimo periodo, ha venduto la sua lista in modo frammentario ad Amazon e Netflix, come ad esempio Jack Ryan per Amazon ed Emily in Paris per Netflix.

L’obiettivo, confermano i dirigenti di ViacomCBS, è quello di raggiungere tra i 65 ei 75 milioni di abbonati Paramount+ globali entro il 2024, contribuendo ad alimentare un fatturato di streaming di 7 miliardi di dollari.

Nessun Articolo da visualizzare