Oscar sotto accusa dopo aver tolto Zoom dalla cerimonia

Pioggia di critiche per l'organizzazione attuale della cerimonia del 25 aprile

Dopo aver bandito Zoom dalla prossima cerimonia degli Oscar che si terrà il 25 aprile, le critiche all’Academy, e agli organizzatori dell’evento, non si sono fatte attendere. A causa della pandemia, molti dei candidati non potranno andare a Los Angeles per la cerimonia.

Molti tra registi, produttori ed attori vivono oltreoceano e devono considerare le restrizioni di viaggio, ad esempio quella del Regno Unito che ha stabilito una multa di 5 mila sterline per qualsiasi persona che lasci il paese.

Sembra anche che, con buona probabilità, l’Academy chiederà una quarantena di 14 giorni prima della cerimonia. Secondo Deadline infatti solamente alle star fisicamente presenti alla consegna dei premi sarà concesso di tenere il discorso di ringraziamento post-vittoria, mentre per gli altri a distanza non saranno concesse dirette Zoom o simile.

Nessun Articolo da visualizzare