Seven compie 25 anni: qualche curiosità sul film con Brad Pitt

Seven, il capolavoro di David Fincher, compie 25 anni.

22 settembre 1995. Il regista David Fincher porta in sala un film che rimarrà impresso nella memoria di molti. In Seven (o Se7en, come il titolo grafico), il giovane e ambizioso detective Mills dà la caccia insieme al collega Somerset, all’enigmatico serial killer John Doe che punisce i sette vizi capitali.

Girato in una città spettrale dove piove sempre, il film ha i suoi punti di forza nel cast (Brad Pitt, Morgan Freeman, Kevin Spacey) e sul finale inquietante. Al botteghino fu un trionfo: costato 33 milioni di dollari, ne incassò quasi 327 in tutto il mondo. A 25 anni dal lancio, ecco alcune curiosità che forse non sapete del film.

L’infortunio sul set di Brad Pitt

Durante la scena in cui il detective Mills insegue sotto la pioggia il serial killer John Doe, Brad Pitt si infortunò sul set. Il braccio dell’attore colpì il parabrezza di un’auto e a causa dell’impatto l’attore fu sottoposto a un intervento chirurgico. Tuttavia, il tutto fu risolto grazie alla sceneggiatura del film, dato che questa prevedeva che Mills si ferisse, anche se non esattamente nello stesso modo. L’attore girò il resto delle scene con il braccio fasciato.

Kevin Spacey non compare nei titoli di testa

Per stupire maggiormente gli spettatori e non rivelare l’identità del killer, Kevin Spacey ha voluto che il suo nome non apparisse nei titoli di testa. In compenso compare due volte nei titoli di coda che scorrono “al contrario”, sulle note di The Heart’s Filthy Lesson di David Bowie. Inoltre il suo “tenersi nascosto” lo ha tenuto lontano tutte le attività di promozione del film e interviste antecedenti.

Un unico omicidio mostrato nel film

Pur essendo uno dei più efferati serial killer della storia del cinema, per tutto il film John Doe non è mai ripreso “in diretta” mentre uccide qualcuno. Paradossalmente l’unico omicidio mostrato è quando Mills spara al serial killer, mentre è in custodia della polizia, alla fine del film.

Nessun premio oscar

Il film fu quasi totalmente snobbato agli Oscar, guadagnando una sola nomination per il montaggio di Richard Francis-Bruce. Curiosamente, nella stessa edizione Kevin Spacey e Brad Pitt erano tra i candidati per l’Oscar come miglior attore non protagonista rispettivamente per I soliti sospetti e L’esercito delle 12 scimmie.

 

Nessun Articolo da visualizzare