Sharon Stone: “Mi chiesero di andare a letto con i colleghi per avere un’intesa migliore con loro”

Nella sua nuova autobiografia, l'attrice ha rivelato anche un aneddoto drammatico avvenuto sul set di "Basic Instinct"

In un estratto dell’autobiografia The Beauty of Living Twice pubblicato in esclusiva da Vanity FairSharon Stone ha rivelato di aver ricevuto pressioni dai produttori per fare sesso con i suoi colleghi maschi al fine di avere una intesa migliore con loro sullo schermo.

“Ragazzi, l’avete voluto voi quest’attore che non è riuscito a tirare fuori una scena decente durante il provino, e ora pensate che se me lo sc**o diventerà un ottimo attore? “

L’attrice ha anche raccontato di essere stata ingannata sul set di Basic Instinct, il film del 1992 diretto da Paul Verhoeven: prima di girare la famosa scena in cui accavalla le gambe senza biancheria intima, il regista le disse che non si sarebbe visto niente nella versione finale. La Stone scoprì il tutto per la prima volta durante una proiezione in una stanza piena di agenti e avvocati.

“Non si vede nulla – ti devi solo togliere le mutandine, perché il bianco sta riflettendo la luce, quindi sappiamo che le hai”

“Sì, ci sono stati molti punti di vista su questo argomento, ma dato che sono io quella con la vagina in questione, lasciatemi dire: ‘Gli altri punti di vista sono stron**te”

Più avanti quando la Stone vide la scena per la prima volta si alzò per andare schiaffeggiare il regista, lasciando la sala di proiezione.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here