MATEO

id., Colombia/Francia 2014 Regia Maria Gamboa Interpreti Carlos Hernández, Felipe Botero, Samuel Lazcano Sceneggiatura Maria Gamboa, Adriana Arjona Produzione Maria Fernanda Barrientos, Daniel Garcia, Thierry Nouvel Distribuzione Cineclub Internazionale Durata 1h e 26 ‘

Al cinema dal 

22 gennaio

16 anni e già uomo di fiducia dello zio strozzino e boss, Don Walter, per cui raccoglie tra i negozianti i soldi degli interessi dei prestiti e dei pizzi, Mateo si compiace della sua vita nonostante l’evidente riprovazione della madre, dignitosa e povera lavandaia. Sarà il contatto con una giovane compagnia teatrale organizzata dal coraggioso e anticonformista padre David a minare le sue convinzioni. Incaricato dallo zio criminale di infiltrarsi tra loro e spiarli – il sacerdote sta motivando la comunità a reagire ai soprusi mafiosi della delinquenza organizzata – la coscienza di Mateo va in crisi, mentre sboccia contemporaneamente in lui la passione per la recitazione.

Made in Colombia, un lindo e più che corretto film-denuncia sulla difficile situazione in cui vivono tante zone di quella nazione bellissima e tribolata. La regista Maria Gamboa dirige un cast di non professionisti ma assai motivati e se pensate che la storia sia tutta fiction, ebbene vi sbagliate. La figura del sacerdote padre David si ispira infatti a quella di un teatrante milanese, Guido Ripamonti, che ha fondato e dirige laggiù il Centro Culturale Horizonte. La forza delle buone intenzioni di una vicenda certo narrativamente prevedibile ma sicuramente sincera e vissuta, nonché la padronanza di mezzi e fini di un’autrice di cui sinora era solo conosciuto il corto 20 mil del 2007, hanno colpito le giurie di tanti festival internazionali. Quindi premi e segnalazioni a Giffoni (Grifone di Cristallo), a Cartagena e a Miami (Premio Opera Prima ispano-americana e miglior sceneggiatura), invece, pur proposta dal suo paese, non ha superato le selezioni per candidarsi all’Oscar come miglior film straniero. Distribuisce Cineclub Internazionale.

Massimo Lastrucci

 

 

Nessun Articolo da visualizzare