ADDIO ANDRZEJ WAJDA

È morto ieri sera a Varsavia Andrzej Wajda. Il famoso regista polacco, Palma d’oro nel 1981 con L’uomo di ferro, aveva 90 anni. Il suo ultimo film, Afterimage, intensa storia del pittore polacco Wladyslaw Strzeminski (1893-1952) e delle repressioni da lui subite nel dopoguerra in Polonia per il rifiuto di piegarsi alle regole del “realismo socialista” (ovvero la dottrina ufficiale imposta agli artisti dal Partito comunista), sarà presentato giovedì durante la Festa del Cinema di Roma ed è in corsa per i prossimi Oscar.

Wajda è considerato uno dei maestri del cinema polacco: quattro candidature all’Oscar per il Miglior film straniero e una statuetta alla carriera vinta nel 2000. Tra i suo film ricordiamo La terra della grande promessa (1975), Le signorine di Wilko (1979), L’uomo di ferro (1981), Danton (1983), Katyń (2007) e L’uomo della speranza (2013). 

Nessun Articolo da visualizzare