ALESSANDRO GASSMANN E CLAUDIO BISIO NEL PRIMO POSTER DI “NON C’È PIÙ RELIGIONE”

La storia di un presepe vivente, parecchio travagliato, che ci parla di crisi delle nascite e multiculturalismo, ma col sorriso: è la storia di Non c’è più religione, il nuovo film di Luca Miniero (campione d’incassi plurimo con Benvenuti al Sud, Benvenuti al Nord e Un boss in salotto) interpretato da Alessandro Gassmann, Claudio Bisio e Angela Finocchiaro.

Ed ecco il primo poster ufficiale del film, che sarà al cinema dal 7 dicembre:

Ecco la sinossi ufficiale:

Nel presepe vivente il bambinello ha fatto lo sviluppo. Ha la barba e i brufoli degli adolescenti e nella culla non ci sta proprio. Bisogna trovarne un altro a tutti i costi! Una commedia sull’Italia di oggi, multietnica, senza figli e che si arrangia come può, con un lama al posto del bue e tre amici in lotta fra loro, al posto dei re Magi. Un presepe vivente così non si vedeva da 2000 anni nella piccola isola di Porto Buio.

Miniero ha dichiarato qualcosa di più all’Apulia Film Commission durante le riprese in Puglia:

“Il film racconta la difficoltà di un piccolo paese senza figli, alle prese con un presepe vivente senza un Gesù disponibile. Raccontiamo tutti i modi comici per trovare questo Gesù. In effetti quello della mancanza delle nascite è un problema che riguarda non solo il paesello del film, ma tutta l’Italia. Nella nostra storia questo tema si lega a quello dell’immigrazione, raccontando molti conflitti anche veri e senza il solito buonismo dell’integrazione”.

Nessun Articolo da visualizzare