BOX OFFICE: “AMERICAN SNIPER” VERSO LA CIMA DEGLI INCASSI DI STAGIONE

Nessuno avrebbe scommesso che il campione di incasso delle festività di fine sarebbe stato un drammatico film bellico. Eppure è così: American Sniper continua la sua marcia trionfale e anche ieri, nonostante l’arrivo di un kolossal come Exodus, il film di Clint Eastwood ha confermato il primo posto al box office, aggiungendo altri 230mila euro al proprio incasso, che nel totale è arrivato a 13,3 milioni di euro. Superato, dunque, Si accettano miracoli, che è a quota 13 milioni, ma è ormai imminente anche il sorpasso de Lo Hobbit, che ha rastrellato 13,5 milioni ma che ha praticamente esaurito il proprio potenziale. Con il week end, American Sniper diventerà il primo incasso della stagione.

Come già accennato, Exodus esordisce in seconda posizione, il film di Ridley Scott, che in patria ha marciato meno bene del previsto, ha incassato nella prima giornata di programmazione italiana 218 mila euro, dunque meno di Eastwood nonostante il maggior numero di copie in programmazione: 545, contro le 428 di American Sniper. Per Exodus, la prova del fuoco avverrà fra sabato e domenica. Fra le altre novità, si segnala la buona partenza de La teoria del tutto 106mila euro con 363 copie, mentre ottengo medie più che mediocri le due novità italiane: Italo con 161 copie ha rastrellato 22mila euro; Hungry Hearts con 93 copie 14mila. Per ciò che riguarda il film di Saverio Costanzo la scelta di congelarlo per quattro mesi, dopo la presentazione alla Mostra di Venezia e la doppia vittoria nella Coppa Volpi per il miglior attore e la migliore attrice protagonista, non sembra essere stata opportuna e vincente. E’ la conferma che se un film partecipa ad un grande festival internazionale è buona cosa spedirlo immediatamente in sala.

                       Franco Montini

Nessun Articolo da visualizzare