BOX OFFICE: “THE DIVERGENT SERIES: ALLEGIANT” AL VERTICE DELLA CLASSIFICA

Il podio degli incassi del fine settimana è interamente occupato dalle novità. Il primo posto con 1,4 milioni rastrellati con 376 copie è stato conquistato dalla saga fantascientifica The Divergent Series: Allegiant. L’esordio di questo terzo capitolo è praticamente analogo all’esito ottenuto dall’episodio precedente, Insurgent, che uscito un anno fa, esattamente il 19 marzo 2015, incassò in quattro giorni 1,3 milioni di euro, ma con una trentina di copie in meno. Il capitolo originale, intitolato semplicemente Divergent, distribuito in Italia il 3 aprile 2014, esordì invece incassando nel primo fine settimana poco più di un milione di euro. Dietro la saga tratta dai romanzi di Veronica Roth, con 986 mila euro per 359 copie si è piazzato Ave, Cesare!, che ha preceduto Forever Young che ha rastrellato 946 mila euro nonostante occupi oltre cento schermi in più della commedia firmata dai Coen. Per ciò che riguarda la media schermo, ha fatto meglio sia dei Coen, sia di Brizzi, Perfetti sconosciuti che, alla quinta settimana di programmazione, ancora in sala in 311 schermi, ha incassato 919 mila euro per un totale ormai prossimo al traguardo dei 15 milioni.  Fra i film che erano già in programmazione continua a marciare forte anche Zootropolis che nel week end aggiunge altri 913 mila al proprio totale arrivato a 10,3 milioni. Proprio l’ottima tenitura dell’animazione Disney/Pixar ha penalizzato la partenza di Kung Fu Panda 3, che, con 400 copie, ha rastrellato 881 mila euro. Di particolare rilievo è il risultato ottenuto da Weekend, che proposto con sole dieci copie, ha richiamato in sala ottomila spettatori per un incasso di 57 mila euro. L’impressione è che le polemiche derivate dal giudizio morale della commissione CEI, che aveva bollato il film, una semplice storia d’amore in versione gay, come scabroso e inaccettabile, abbiano finito per funzionare come un ottimo elemento promozionale, suscitando curiosità. Infine c’è da segnalare i risultati di due film outsider:  Il caso Spotlight che con gli incassi del fine settimana ha superato i 3,5 milioni di euro e de Lo chiamavano Jeeg Robot, che, alla terza settimana di programmazione, perde solo un terzo di spettatori rispetto al precedente week end ed ha già complessivamente totalizzato 2,3 milioni di euro. Niente male per un esordiente.

Franco Montini

Nessun Articolo da visualizzare