BOX OFFICE USA: COLPO A SOPRESA DI “STRAIGHT OUTTA COMPTON”

A metà agosto, e in mezzo a tanti costosi blockbuster, il “piccolo” Straight Outta Compton (costato meno di 30 milioni) si piazza in testa con un incasso a dir poco sorprendente: 56 milioni di dollari guadagnati senza l’”aiuto” di 3D e IMAX. Il film diretto da F. Gary Gray è un biopic sul più importante gruppo rap statunitense (i N.W.A.) creato da Eazy-E a metà degli anni Ottanta e in grado di vincere due volte il disco di platino con l’album Straight Outta Compton.
In seconda posizione Mission:Impossible-Rogue Nation porta a casa altri 17 milioni di dollari per un totale casalingo di 138 milioni (373 in tutto il mondo). Partenza deludente, invece, per un altro spy-action: Operazione U.N.C.L.E. Il nuovo film di Guy Ritchie, con Henry Cavill e Armie Hammer, incassa appena 13.5 milioni di dollari e per rifarsi dei costi (budget da 75 milioni) dovrà puntare tutto sul mercato internazionale.
In quarta piazza troviamo i Fantastici 4 di Josh Trank che, dopo il pessimo esordio e il susseguirsi di polemiche, crollano ulteriormente al botteghino con 8 milioni incassati nel weekend (41.9 il totale casalingo e 102 worldwide). Positivo quinto posto per The Gift di Joel Edgerton. Il thriller da lui scritto, diretto e interpretato incassa altri 6 milioni e mezzo portandosi a 23.5 complessivi (ricordiamo che ne è costati solo 5). Ant-Man è sesto con 5.5 milioni e 157.5 globali (mentre in tutto il mondo vola a 336 milioni). La commedia Come Ti Rovino le Vacanze, grazie ai 5.3 milioni del fine settimana, si avvicina ai 50 globali, mentre i Minions occupano l’ottava posizione con 5.2 milioni e 312 totali (in tutto il mondo sono a quota 957 milioni di dollari). Al nono posto Dove Eravamo Rimasti-Ricki and the Flash incassa 4.5 milioni (14 totali) e in decima Quel disastro di ragazza-Trainwreck è a 2 milioni dal traguardo dei 100 casalinghi.

Daniele Pugliese