BOX OFFICE USA: “TAKEN 3” BATTE TUTTI

Bryan Mills batte Bilbo Baggins. C’è voluto l’ex agente CIA interpretato da Liam Neeson per spezzare il dominio de Lo Hobbit: La Battaglia delle Cinque Armate che in questo weekend scivola addirittura fuori dal podio. Taken 3, terzo e forse conclusivo capitolo di uno dei franchise action più apprezzati degli ultimi anni, si piazza subito in testa e, dopo un venerdì da 14.7 milioni di $, chiude il suo splendido weekend d’esordio con 40.4 milioni totali (e con gli incassi internazionali è già a 91). In seconda posizione Selma, il dramma diretto dall’afroamericana Ava DuVernay sulla marcia di protesta guidata da M. L. King, che dopo una prima distribuzione in modalità “blind” (proiettato in pochissime sale durante il periodo natalizio esclusivamente per garantirsi la partecipazione agli Oscar) incassa 11.2 milioni in oltre 2mila e 100 sale (13.4 globali). Il musical Into the Woods è al terzo posto e con i 9.7 milioni del fine settimana supera lo step dei 100 milioni casalinghi (è a 105.2). In quarta piazza, come già accennato in apertura, scivola Lo Hobbit: La Battaglia delle Cinque Armate che porta a casa altri 9.4 milioni e con 236 complessivi è destinato a confermarsi, almeno negli Stati Uniti, come l’incasso più basso della trilogia (ma nel mondo è vicino agli 800 milioni). Unbroken di Angelina Jolie perde due posizioni in classifica (è quinto) ma, così come per Into The Woods, il muro dei 100 milioni di $ casalinghi è stato abbattuto (8.3 incassati negli ultimi 3 giorni e 101.6 totali). The Imitation Game, con Benedict Cumberbatch, continua a stupire e, grazie ad una maggiore distribuzione nelle sale (è passato dalle 754 alle 1566 copie), guadagna altri 7.6 milioni (sesto posto da 40.8 complessivi). Alla posizione numero 7 troviamo Una Notte al Museo 3 con 6.7 milioni (99.5 domestici e 246.8 worldwide). Il musical Annie è ottavo, incassa altri 4.9 milioni e gli 80 milioni sono lì ad un passo. Penultimo posto della top-ten per l’horror britannico The Woman in Black 2 che “collassa” rispetto a settimana scorsa e con i 4.8 milioni del weekend porta a 22.3 l’ammontare complessivo. Decimo posto da 3.7 milioni per Hunger Games: Il Canto della Rivolta-Parte 1 (329 milioni casalinghi e 701 internazionali). “Fuori classifica” Exodus: Dei e Re, il kolossal di Ridley Scott sta trovando maggiore fortuna fuori dagli States dove ha incassato fin ora 167 milioni (il totale è di 230.7 ma ne è costati ben 140).

Daniele Pugliese

Nessun Articolo da visualizzare