C’è il remake di West Side Story nel futuro di Spielberg?

di Daniele Pugliese

La notizia di un possibile coinvolgimento di Steven Spielberg nel remake del classico West Side Story prodotto dalla 20th Fox circola già da qualche mese, ma ora è lo stesso Spielberg a gettare benzina sul fuoco affermando che a quasi 68 anni gli piacerebbe molto provare l’esperienza di dirigere un musical, specie se si tratta del rifacimento di un’opera che ha amato da ragazzo. Nel 1961 West Side Story, adattamento di un famoso spettacolo di Broadway, rinnovò il modo di fare musical. Diretto a 4 mani da Robert Wise (che si occupò prevalentemente delle scene non musicali) e Jerome Robbins (coreografo e già regista della versione teatrale), il film vinse ben 10 premi Oscar e incassò più di 40 milioni di dollari. Ricordiamo però che attualmente l’agenda di Steven Spielberg è già fitta di impegni con due progetti già annunciati per il prossimo futuro ( un thriller ancora senza titolo ambientato durante gli anni della Guerra Fredda con l’amico Tom Hanks protagonista e l’adattamento del libro per ragazzi di Roald Dahl Il GGG- Il Grande Gigante Gentile) e senza dimenticare il kolossal fantascientifico Robocalypse (con Anne Hathaway e Chris Hemsworth) previsto in un primo momento per quest’anno e poi rinviato a data da destinarsi.