LA CIOCIARA, UN CLASSICO DA OSCAR IN BLU-RAY

La Ciociara di Vittorio De Sica arriva il 4 novembre in Blu-ray: un’opera magistrale impreziosita ancor di più dall’alta definizione e dai numerosissimi contenuti extra che illuminano la protagonista assoluta, Sophia Loren

Blu-rayLa Ciociara, uno dei titoli più rappresentativi del cinema italiano e di tutta la poetica neorealista di Vittorio De Sica, dopo essere stato studiato e omaggiato nel corso degli anni, arriva per la prima volta nella magica alta definizione grazie al Blu-ray in uscita domani 4 novembre. L’opera, restaurata da Mediaset – Cinema Forever, fa parte del progetto curato da Mustang Entertainment incentrato a recuperare e rinnovare i grandi classici del cinema.

La pellicola sarà quindi impreziosita da una nuova e brillante versione completamente studiata per l’home video; arricchita, tra l’altro, da numerosissimi contenuti extra come i documentari A proposito di… La Ciociara, Ciak e La Ciociara 40 anni dopo; tra gli speciali saranno presenti diversi trailer dell’epoca e ci sarà la presentazione del film firmata da Maurizio Porro e, in più, una nutritissima sezione dedicata alla protagonista Sophia Loren come Sophia Loren mamma?; La più bella è anche la più brava; Sophia Loren festeggia l’Oscar e Sophia Loren sul set.

La Ciociara è, per l’appunto, uno dei manifesti del cinema made in Italy, tratto dall’omonimo romanzo di Alberto Moravia e sceneggiato dalla penna di Cesare Zavattini in un connubio artistico di valore assoluto e magistrale, reso indimenticabile anche dal respiro internazionale del film che nel cast presenta, tra gli altri, Jean-Paul Belmondo. Ma la grande forza della pellicola risiede soprattutto nell’interpretazione magistrale dell’iconica Sophia Loren che, proprio con La Ciociara, si allontanò dalle commedie degli anni ’50 affermandosi come attrice internazionale capace di colpire l’Academy aggiudicandosi il primo Oscar come Miglior Interprete Femminile per un film non in lingua inglese, un BAFTA e il Prix d’interprétation féminine al Festival di Cannes.

Sono passati quasi cinquantacinque anni dall’uscita in sala e oggi, la versione restaurata de La Ciociara, sottolinea ancor di più il valore di una cinematografia capace, per merito di artigiani come Vittorio De Sica, di narrare storie che tutt’ora riescono a influenzare il modo di raccontare, scrivere e fare cinema allargando il proprio eco anche nella terra dei sogni: quell’America che, più volte, ha preso spunto proprio dai film italiani, applaudendoli come eccelsi esempi della settima arte.

Damiano Panattoni