MY FRENCH FILM FESTIVAL: IL PROGRAMMA DELLA SESTA EDIZIONE!

Baci, risate, crimini efferati e molto altro. Ecco cosa che vi aspetta nella 6° edizione del festival

Al tre, noi si va
“Al tre, noi si va” di Jérôme Bonnell

Ieri alla serata d’inaugurazione alla Torre Eiffel il presidente di Giuria Nicolas Winding Refn ha aperto la 6° edizione di MyFrenchFilmFestival. Il regista di Drive, in sala nel 2016 con The Neon Demon è il primo regista straniero a presiedere la Giuria dei Cineasti. Oltre a Refn, Felix Van Groeningen che ha diretto il magnifico Alabama Monroe – Una storia d’amore,  Marjane Satrapi, la geniale regista franco-iraniana di Persépolis, Valérie Donzelli e David Robert Mitchell compongono la variegata ed eclettica giuria di quest’anno.

 

Caprice
“Caprice” di Emmanuel Mouret

I film selezionati per la sesta edizione sono suddivisi in base a diverse tematiche singolari e rappresentative della eterogeneità del cinema francese. Per i più romantici c’è infatti la sezione French Kiss, con Al tre, noi si va di Jérôme Bonnell, La bella stagione di Catherine Corsini, I Castelli di Sabbia di Olivier Jahan e, fuori concorso, Henri Henri di Martin Talbot. In Francia, nel corso degli anni, la settima arte  è sempre riuscita a reinventarsi attraverso temi o estetiche trasgressive e In Your Face, che comprende il film belga Alleluia, di Fabrice du Welz e Un Francese di Diastème, vi lascerà letteralmente senza fiato. Nella sezione Paris Comedy troviamo invece 20 anni di meno di David Moreau, Caprice di Emmanuel Mouret e Appuntamento al buio di Clovis Cornillac. La Francia è sì il paese degli innamorati e degli artisti, ma non significa che il pericolo non sia dietro l’angolo. Ecco quindi la sezione Crime Scene con L’affare SK1 di Frédéric Tellier, Ascensore per il patibolo – in versione restaurata – di Louis Malle (fuori concorso, film del patrimonio) e Canicola, di Raphaël Jacoulot. E in più, solo per cinefili doc, i documentari dedicati alla settima arte: Registe/i, di Julie Gayet e Mathieu Busson e French Cinema mon Amour, una produzione UniFrance e Beall Productions (Anne-Solen Douguet e Damien Cabrespines).
Un programma ricco insomma, tutto da scoprire, all’insegna del cinema francese.

Rudy Ciligot

Per leggere il programma completo clicca QUI

 

Nessun Articolo da visualizzare