VENEZIA 73: TUTTI I GIURATI DEL PREMIO DE LAURENTIIS INSIEME A KIM ROSSI STUART

A guidare la giuria che guarda più al futuro, quella del Premio Venezia Opera Prima “Luigi De Laurentiis”, alla prossima Mostra del Cinema ci sarà Kim Rossi Stuart. Insieme a lui giudicheranno il miglior debutto:

·      la produttrice spagnola Rosa Bosch, già vicedirettore del London Film Festival / National Film Theatre. Come produttrice, ha lavorato con registi quali Wim Wenders, Guillermo Del Toro, Alejandro Gonzalez Iñárritu, Gus Van Sant. Nel 2003 è diventata co-managing director presso l’HBO Films a Londra

·      l’attore e regista statunitense Brady Corbet ha vinto alla Mostra di Venezia 2015 con The Childhood of a Leader il Leone del Futuro – Premio Opera Prima “Luigi De Laurentiis” e il Premio Orizzonti per la migliore regia. In precedenza è stato uno dei più interessanti giovani attori americani, interpretando tra l’altro Mysterious Skin (2004) di Gregg Araki, presentato alla Mostra di Venezia

·         l’attrice spagnola Pilar López de Ayala, tra le interpreti iberiche più considerate e amate, grazie al ruolo della regina Giovanna di Castiglia in Giovanna la pazza (2001) di Vicente Aranda vince la Conchiglia d’Argento al Festival di San Sebastian e il Premio Goya. E’ la protagonista de Lo strano caso di Angelica (2010) di Manoel de Oliveira, presentato a Un certain regard a Cannes

·           il critico cinematografico francese Serge Toubiana, tra i più importanti studiosi di cinema della sua generazione, critico dei Cahiers du cinéma dal 1974 al 2000 (e a lungo direttore), direttore della Cinémathèque Française dal 2003 al gennaio 2016. E’ autore di numerosi libri e documentari. E’ coautore con Kent Jones del documentario Hitchcock Truffaut (2015)

La Giuria del Premio Venezia Opera Prima assegnerà senza possibilità di ex aequo, tra tutte le opere prime di lungometraggio nelle diverse sezioni competitive della Mostra (Selezione ufficiale e Sezioni Autonome e Parallele), il Leone del Futuro – Premio Venezia Opera Prima “Luigi De Laurentiis”, e un premio di 100.000 USD, messi a disposizione da Filmauro di Aurelio e Luigi De Laurentiis, che sarà suddiviso in parti uguali tra il regista e il produttore.