“VINYL”, LA TV A TEMPO DI ROCK

Martin Scorsese e Mick Jagger sono i produttori dell’attesissima serie di HBO che racconta la scena musicale newyorkese degli anni Settanta

VinylOtto anni dopo Shine a Light Martin Scorsese e Mick Jagger sono tornati a collaborare per un progetto capace di unire il meglio del cinema e della musica. Nasce così Vinyl, la nuova ed attesissima serie tv targata HBO, che sarà trasmessa da Sky Atlantic a partire dal giorno dopo il suo debutto americano, fissato per il 14 febbraio. In dieci episodi si racconterà la storia di Richie Finestra, un uomo che lotta per salvare la propria etichetta discografica dalla bancarotta nella New York degli anni Settanta, quando il classico rock ‘n’ roll inizia a contendersi la scena con la disco music, il punk e l’hip hop. «All’origine di tutto c’è un’idea che io ho avuto anni fa e che ho proposto a Marty », ha rivelato Jagger in un’intervista a Hollywood Reporter, «Abbiamo provato a sviluppare un film, lavorandoci per molto tempo e scrivendo varie sceneggiature. Ma quando gli show televisivi hanno iniziato a diffondersi online, diventando interessanti e rispettati, allora abbiamo deciso di farne una serie ».

VinylNel passaggio dal grande al piccolo schermo è stata indispensabile la capacità creativa di Terence Winter, già sceneggiatore di The Wolf of Wall Street e I Soprano oltre che ideatore di Boardwalk Empire: il primo e riuscitissimo tentativo di Scorsese di reinventarsi nei panni di produttore televisivo, da cui è emerso anche il talento da Emmy di Bobby Cannavale, che in Vinyl veste i panni del protagonista. «Mostriamo alle persone come il rock ‘n’ roll dovrebbe farti sentire », urla carico di energia e disperazione Richie ed in effetti la sfida principale dello show è proprio questa: comunicare con
immagini e suoni l’atmosfera di un’epoca lontana, quella del vinile, creando una sensazione di nostalgia e di curiosità nelle nuove generazioni.

VinylIn questo progetto quindi la colonna sonora ha un ruolo fondamentale, perciò i produttori della serie hanno sfruttato il catalogo musicale della Atlantic Records e della Warner Bros. Oltre alle hit degli anni in cui si svolge la storia, saranno proposte anche alcune canzoni originali composte da Mick Jagger con il figlio James, che nello show interpreta il frontman di una band fittizia, i Nasty Bits. Per andare sul sicuro e convincere anche gli spettatori più scettici, l’episodio pilota della durata di due ore è stato girato da Scorsese. «Sono stato molto coinvolto nella realizzazione degli episodi della prima stagione e in tutte le fasi della produzione », ha raccontato il cineasta. «Continuerò a lavorare con la musica. È qualcosa che mi è molto familiare e vicino al cuore ». Le aspettative sono altissime e Vinyl sembra avere tutte le carte in regola per sfondare.

Laura Molinari

Nessun Articolo da visualizzare