Armie Hammer accusato di violenza sessuale

Dopo la bufera mediatica di qualche mese fa per l'attore di 'Chiamami col tuo nome' e 'Rebecca' un'accusa di stupro

Durante una conferenza stampa organizzata dall’avvocato Gloria Allred, Armie Hammer è stato accusato di violenza sessuale da una donna di nome Effie, il cognome non è stato svelato. Come riferito da Hollywood Reporter la ventiquattrenne di origine europea ha raccontato di essere stata stuprata dall’attore per quattro ore, durante le quali lui le avrebbe ripetutamente sbattuto la testa contro un muro, provocandole lividi, e avrebbe compiuto altri atti violenti senza il suo consenso, tra cui colpire i piedi con un frustino.

“Ho pensato che stesse perr uccidermi, ha abusato mentalmente, emotivamente e sessualmente di me”: ha dichiarato la donna.

Hammer tramite il suo avvocato Andrew B. Brettler, ha negato totalmente le accuse sostenendo che nel luglio del 2018 lei stessa gli avrebbe inviato dei messaggi a sfondo sessuale a cui lui avrebbe risposto dicendo di non voler continuare quel tipo di rapporto e che qualsiasi interazione con [Effie] e ogni altra ex compagna è stata sempre consensuale.

L’avvocato Allred ha affermato inoltre che Effie ha fornito prove del presunto abuso sessuale di Hammer alle forze dell’ordine, sottolineando che le foto delle “ferite visibili” della donna esistono realmente e che spetta alle forze dell’ordine e al pubblico ministero decidere se ci sono prove sufficienti per l’incriminazione.

Ultimamente la carriera e la vita privata dell’attore di Chiamami col tuo nome e Rebecca sono al centro di un bufera mediatica dopo che sono stati rivelati presunti messaggi a diverse donne in cui riportava fantasie su stupri e cannibalismo: “Attacchi falsi contro di me” li ha definiti Hammer, ma poi è stato costretto, dopo il clamore mediatico, a mollare delle produzioni come la commedia con Jennifer Lopez. 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here