Box office: Pacific Rim – La rivolta debutta al primo posto

Pacific Rim: La rivolta
Pacific Rim: La rivolta

Nuovo cambio al vertice del box office e spazio alle novità. Nella giornata di giovedì 22 marzo è Pacific Rim – La rivolta ad aver richiamato in sala il maggior numero di spettatori, 23 mila con 279 copie, per un incasso di 155 mila euro. Anche nella piazza d’onore si è insediato un altro esordio: quello de Il sole a mezzanotte, che, con 314 copie, ha totalizzato 77 mila euro. Fra i primi dieci incassi della giornata ci sono anche altre tre novità: Una festa esagerata, al quarto posto, con 66 mila euro per 273 copie; Hostiles-Ostili, al sesto, con 42 mila euro con 202 schermi occupati, e Peter Rabbit 39 mila per 389 copie. Solo all’undicesimo posto, ma giustificato con un’uscita di nicchia, solo 54 copie, Un sogno chiamato Florida, che ha rastrellato 11 mila euro. Rispetto alla scorsa settimana, i titoli già in programmazione ha fatto segnare l’inevitabile fisiologico calo, piuttosto evidente per Tomb Raider, che ha dimezzato gli spettatori, e ieri è sceso al terzo posto del box office, con un incasso di 72 mila euro; più contenuto per Metti la nonna in freezer, che, rispetto a sette giorni fa, è sceso del 18% ed ha totalizzato 65 mila euro. Il fatto è che in questo periodo si sta concentrando un’esagerata uscita di commedia italiane che fatalmente mietono gli incassi dei film in programmazione. E lo stesso fenomeno si registra anche nel genere animazione, impedendo ai film di ottenere quanto potrebbero. La realtà è che la razionalizzazione della politica della uscita continua ad essere un miraggio e a dominare è sempre la logica del più forte.

Nessun Articolo da visualizzare