Rocco Schiavone, Marco Giallini torna con la quarta stagione

Nella prima serata di mercoledì 17 e 24 marzo i due nuovi episodi della quarta stagione

A più di un anno di distanza dalla messa in onda della terza stagione, torna in TV Rocco Schiavone, il burbero e trasteverino vicequestore interpretato da Marco Giallini. Una quarta stagione composta da due episodi tratti dagli omonimi racconti Rien ne va plus e Ah… l’amore l’amore, usciti rispettivamente nel 2019 e nel 2020; l’appuntamento è questa sera su Rai 2 con la prima puntata, per poi proseguire con la seconda il 24 marzo.

Sradicato dall’amata Capitale e trasferito, ormai da tempo, ad Aosta per motivi disciplinari, Schiavone non si è mai davvero ambientato nella città d’adozione. Continua a mal sopportarne il rigido clima e la neve che si ostina ad affrontare con i suoi immancabili loden e Clarks. Sempre tormentato, ma anche emotivamente redento, dal ricordo dell’amata moglie Marina che immagina e rimpiange ogni giorno dalla sua tragica scomparsa. E poi quelle amicizie discutibili, quei vizi non propriamente legali e ortodossi, come i suoi metodi di indagine e il suo linguaggio a dir poco sfrontato, senza limite di turpiloquio e d’intercalare colorito. Insomma Rocco non è cambiato e lo ritroveremo, in questa quarta stagione, sempre alle prese con i suoi demoni interiori e con la medesima caparbietà da poliziotto rude e implacabile.

Cosa aspettarci dai nuovi episodi

Insieme ai suoi uomini sarà impegnato a far luce su due casi particolarmente complessi. Il primo condurrà il vicequestore nelle pieghe buie del gioco d’azzardo e il secondo a far luce non solo su un caso frettolosamente etichettato come malasanità, ma anche e soprattutto su una parte di sé che ha per troppo tempo tenuto nascosta e protetta da tutti: quella dei sentimenti.

Il vicequestore continua a vivere la sua esistenza a cavallo di uno spartiacque tra la sua vita precedente, piena di zone d’ombra e scheletri nell’armadio, e quella presente. Percorsi che, al netto della cesura temporale, finiscono inevitabilmente per intrecciarsi ed inseguire il personaggio interpretato da Giallini.

Alla regia di Rocco Schiavone 4 torna ancora una volta Simone Spada, che traduce in materiale visivo la sceneggiatura scritta dallo stesso Antonio Manzini, autore dei romanzi, e Maurizio Careddu. Oltre a Giallini nel cast ritroviamo i volti storici della serie, da Ernesto D’Argenio a Christian Ginepro e ancora Massimiliano Caprara, Gino Nardella, Alberto Lo Porto, Massimo Reale, Filippo Dini, Massimo Olcese, Lorenza Indovina, Anna Bellato, Francesco Acquaroli, Tullio Sorrentino, Mirko Frezza, Valeria Solarino, Carlo Ponti di Sant’Angelo, Isabella Ragonese e Claudia Vismara.

Nessun Articolo da visualizzare