Violet, Olivia Munn contro se stessa nell’esordio di Justine Bateman (trailer)

Una storia forte e che ci riguarda tutti, presentata in anteprima al SXSW.

Violet

Se il vostro ricordo di Justine Bateman è quello della dolce e un po’ svampita Mallory di Casa Keaton (al fianco di Michael J. Fox), preparatevi a qualcosa di completamente diverso. La sorella del Jason Bateman di Ozark esordisce oggi alla regia di Violet, un dramma psicologico molto forte interpretato da Olivia Munn e del quale abbiamo un primo trailer ufficiale.

“Non sei nessuno. Sei una perdente. Sei così egoista… Sei un mostro. Sei grassa. I tuoi capelli fanno schifo. Sei una bambina. Puzzi!” e via dicendo: La voce nella testa di Violet Calder è implacabile! E rende impossibile alla protagonista riuscire a ignorare le furiose e violentissime critiche – o autocritiche – che la angosciano.

Grazie al doppiaggio – almeno in originale – di Justin Theroux (Joker, Maniac, The Mosquito Coast), ma sicuramente anche alla scrittura della stessa debuttante dietro la macchina da presa, che ha già entusiasmato il SWSW dove il film è stato presentato in anteprima.

Delusioni e paura le impediscono di prendere le decisioni giuste sul lavoro e nella sua vita quotidiana, privata e sentimentale. Come il suo vecchio amico d’infanzia Red (Luke Bracey). L’unica via di uscita sembra essere quella di lanciarsi sulla strada più spaventosa e cambiare tutto.

“Essere libera”, insomma, come dice lei stessa. E come suggerisce la Bateman. Che nel film ha avuto a disposizione un cast composto da Erica Ash, Dennis Boutsikaris, Bonnie Bedelia, Zach Gordon, Rob Benedict, Todd Stashwick e Laura San Giacomo. E che dovrebbe riuscire ad arrivare in sala il 29 ottobre, in versione limitata, e con un lancio più ampio a partire dal 9 novembre.

Violet, poster

Nessun Articolo da visualizzare