Fantasia 25 – Baby, Don’t Cry, la recensione

Storia d’amore teen a tinte fosche dalle molte suggestioni cinefile

Fantasia 25 baby don't cry

Baby, Dont’ Cry è una storia d’amore tra due adolescenti molto problematici. Lei, Baby, vive con la madre depressa, a scuola non si integra e l’unico suo contatto con la realtà è una videocamera con cui filtra il mondo attorno a sé.

Lui, Fox, è poco più grande, spaccia, vive praticamente in una comune, ma ha un cuore sincero ed è affascinato da questa strana ragazza. Insieme cercano di affrontare la vita e di dare un senso a loro stessi.

Presentato al 25° Fantasia International Film Festival, Baby, Don’t Cry è un film affascinante, per atmosfere, costruzione e suggestioni.

LEGGI ANCHE: Fantasia International Film Festival, 25 anni di grande cinema fantastico

Tratto da una sceneggiatura, con ampi tratti autobiografici, della stessa attrice protagonista, la bravissima Zita Bai, l’opera prima di Jesse Dvorak è una versione acidissima di Pretty in Pink, uno dei classici della commedia romantica teen degli anni Ottanta scritto da John Hughes.

Ma non solo, perché la storia di Baby e Fox ha una forza emotiva che ricorda non poco quella delle coppie in fuga con pistola di Cuore Selvaggio, La rabbia giovane, True Romance. Non corrono a 100 all’ora on the road Baby e Fox, ma scappano comunque, da un futuro che non esiste, in cerca di quello che potrebbe essere.

LEGGI ANCHE: Fantasia 25: Agnes, recensione del film di Mickey Reece

Girato con uno stile asciutto e mai crudo, con almeno un paio di scene dalla sorprendente delicatezza e sensibilità, e alcune soluzioni narrative tra il fantasy e l’horror, Baby, Don’t Cry è un piccolo film ricco di idee e di talenti.

L’ennesimo esempio, e non è un caso che si trovino spesso nei festival di genere, che il cinema indie americano sta vivendo una nuova stagione di grazia, con registi che guardano al passato, ispirandovisi per cercare una forma che sia al contempo classica e moderna.

E lo stesso vale per gli attori. Se di Zita Bai si è detto, impossibile non citare anche il suo partner sullo schermo, Vas Provakatis. Li vedremo spesso entrambi in futuro.

Nessun Articolo da visualizzare