UN AMICO MOLTO SPECIALE

Le père Noël Francia, 2014 Regia Alexandre Coffre Interpreti  Tahar Rahim, Victor Cabal Sceneggiatura Rachel Palmieri, Fabrice Carazo Produzione Quad Prod., M6 Films, Mars Films, Sofica Manon 5 Distribuzione M2 Durata 1h e 43′ Vai al sito del film

In sala dal 

4 dicembre

Vigilia di Natale. Il cuore del piccolo Antoine è in subbuglio, sta arrivando Babbo Natale e magari -chissà?- forse riuscirà a vederlo.

Infatti gli piomba proprio sul balcone con tanto di barba, sacco e costume rosso. Antoine con i suoi sei anni non dubita neppure per un attimo che si tratti proprio del magico personaggio e invano il ladro d’appartamenti (perché questo è) cerca di scrollarselo di dosso. Il piccolo gli si attacca e lo segue ovunque per la metro, le strade e le case parigine, tanto che alla fine il delinquente (che ruba per necessità e ha il cuore d’oro) si preoccupa, si affeziona e lo coinvolge addirittura (con più di una punta di cinismo) nelle sue imprese.

Primo ad arrivare tra i film natalizi, “Le père Noel” porta tutte le stimmate (qualità e difetti) del cinema francese medio. Ciarlera, artatamente briosa, finto cinica, impeccabilmente confezionata, la commedia si nutre di melassa e la sparge, ma almeno mantiene integro un decoro d’insieme. E se il regista Alexandre Coffre (“Tutta colpa del vulcano”) non è riuscito (anzi…) a togliere bamboleggiamenti e birignao al piccolo incolpevole Victor Cabal dai begli occhioni sempre spalancati e abile scalatore di funi quando occorre, almeno ha saputo rivelare che Tahar Rahim, l’altrove torvo e tormentato protagonista di “Il profeta” e “Il passato”, possiede un sorriso dal fascino disarmante e solare, capace di conquistare d’acchito tutto il pubblico femminile (cioé le mamme) in platea. Quindi è facile prevedere per lui ulteriori e luminosi sviluppi di carriera.

Massimo Lastrucci

Nessun Articolo da visualizzare