Ben Wheatley rassicura i fan in vista del sequel Meg 2: The Trench

La promessa del regista è di rispettare il precedente del 2018, Il primo squalo

Ben Wheatley Meg il primo squalo
Ben Wheatley Meg il primo squalo

“Incredibile”, questo è stato il commento di Ben Wheatley all’offerta di dirigere un film delle dimensioni del prossimo Meg 2: The Trench. Per chi non conoscesse l’argomento, si tratta del sequel dell’impressionante Il primo squalo, uscito nel 2018 e trasformatosi rapidamente in una vera e propria sorpresa. Anche per l’affetto dei tanti fan, che ora temono per il loro colossale beniamino marino.

E’ un’occasione di realizzare dell’azione su una scala tanto grande da essere folle, è incredibile – ha dichiarato il regista. – Solo lavorare sugli storyboard, pensarci… sento una grande responsabilità, di assicurarmi che soddisfi tutti i fan degli squali che ci sono lì fuori.

Ben Wheatley Meg il primo squalo
Ben Wheatley Meg il primo squalo

Alla domanda su cosa il pubblico dovrebbe aspettarsi dal film, Wheatley ha ribadito che buona parte dell’impegno sarà riuscire a rispettare l’originale, riuscendo a fare in modo che sia un gran film alla ‘Meg‘. Di certo, ha promesso, non si allontanerà troppo da Il primo squalo di Jon Turteltaub.

Meg e altre 9 creature cult

Certamente rassicurante, in questo senso, è il fatto che il regista britannico abbia già avuto a che fare con soggetti preesistenti, come nel caso del Doctor Who (“quando fai il Doctor Who, non lo cambi solo perché volevi farlo. E io non volevo renderlo qualcosa di completamente diverso e che nessuno riconosse”) o di Rebecca. A proposito della quale, rivela: “Non è il film di Alfred Hitchcock a perseguitarmi, ma il libro di Daphne du Maurier!”.

 

Nessun Articolo da visualizzare