BOX OFFICE: “THE CONJURING” PRIMO, MA È RECORD NEGATIVO PER GLI INCASSI

Sono stati meno di mezzo milione, esattamente 479 mila, la cifra più bassa della stagione, i biglietti staccati fra giovedì e domenica nei cinema italiani. Insomma, ancora una volta, con l’arrivo dell’estate si registra un fisiologico calo di presenze nei cinema. A limitare le perdite rispetto alle precedenti settimana è stato l’arrivo di The Conjuring- Il caso Enfield, che, lanciato su 356 schermi, ha totalizzato da solo quasi la metà dell’incasso totale del fine settimana: poco meno di un milione di euro sui 3 milioni complessivi, facendo segnare una buona media schermo.

Nettamente battuto il resto della concorrenza, a cominciare da Angry Birds, che, alla seconda settimana di programmazione, pur contando su 500 copie in distribuzione, si ferma a 454 mila euro, con una diminuzione del 65% rispetto all’esordio. Scende di una posizione anche Now You See Me 2 che nel fine settimana rastrella 257 mila euro, portando il proprio totale a 2,3 milioni.

Solo al quarto posto la novità Mother’s Day, che con 211 copie e nonostante un cast ricco di nomi di richiamo -Jennifer Aniston, Julia Roberts, Kate Hudson- si ferma a 164 mila euro. L’impressione è che nel periodo estivo diminuisca l’abitudine a frequentare il grande schermo per consumare film medi, ma quando vengono proposti titoli di autentico richiamo il successo è comunque assicurato. Tuttavia, non tenendo conto di questa osservazione, la tendenza di diverse distribuzioni e, in particolare di alcune succursali italiane delle majors americane, è quella di spostare in ogni caso le uscite più importanti in periodo autunnale, con la conseguenza di deprimere il mercato estivo ed intasare eccessivamente di nuove proposte l’inizio della stagione.

Nessun Articolo da visualizzare