Torino Film Festival 39, uno strappo nel manifesto ufficiale

Il cinema del passato, del presente e del futuro nella composita immagine.

Uno strappo per tornare al cinema. Un manifesto strappato su un muro della città è l’immagine scelta dal Torino Film Festival per presentare la sua 39° edizione, in programma dal 26 novembre al 4 dicembre 2021.

Torino Film Festival 39, Sing 2 sarà il film di apertura

Un art-work di grafica urbana scritta con la plastilina e realizzata con il collage, il décollage e il collage digitale che racconta il cinema del passato, del presente e del futuro e diventa un invito al Torino Film Festival pieno di entusiasmo per il ritorno in sala.

In una sala cinematografica gli spettatori guardano il film di una Torino immaginaria, popolata di oggetti e animali, figure del cinema, sul set, danzanti o in bicicletta.

Torino Film Festival 39, a Monica Bellucci il Premio Stella della Mole 2021

I personaggi che affollano lo schermo raccontano 100 e più anni di cinema, dal muto al contemporaneo, attraversano i generi e le arti sorelle, rendendo omaggio a Jean-Paul Belmondo, attore simbolo della Nouvelle Vague, recentemente scomparso. Ma soprattutto raccontano i 39 anni del TFF, il sodalizio con il Museo Nazionale del Cinema e il forte legame che Torino ha con il cinema fin dalla sua nascita.

Uno strappo, un rapido movimento, una scossa, un’emozione, uno squarcio su un futuro tutto da ripensare e da re-immaginare.

Credits: Maicol Casale e Davide Oberto

Nessun Articolo da visualizzare