BOX OFFICE USA: “STAR TREK BEYOND” PRIMO, DEBUTTO DELUDENTE PER “L’ERA GLACIALE – ROTTA DI COLLISIONE”

La grande estate cinematografica americana continua e questa settimana è toccato a Star Trek Beyond fare la parte del leone. Il terzo capitolo del franchise, dopo il reboot del 2009, ha chiuso il weekend d’esordio al primo posto con 59.6 milioni di $ (quasi 90 totali). L’importante budget di produzione messo a disposizione dalla Paramount (185 milioni di $) impone, però, di attendere anche i risultati dei mercati internazionali prima di gridare al successo.

In seconda posizione Pets-Vita da animali con 29.3 milioni e 260.7 totali. Fuori dagli Usa il film d’animazione della Illumination Entertainment/Universal ha finora incassato 63 milioni per complessivi 323. Terzo posto (con un calo del 53 %) per Ghostbusters che mette in cassa altri 21.6 milioni di $. Il reboot del franchise dovrà attendere il terzo weekend di distribuzione per tagliare il traguardo dei 100 milioni casalinghi (attualmente è a 86.8), mentre worldwide è a 122 milioni.

Preceduto da una campagna pubblicitaria che ha messo in bella mostra il nome del produttore James Wan (vero e proprio guru del cinema horror moderno), Lights Out-Terrore nel buio ha fatto subito bene piazzandosi al quarto posto con 21.6 milioni (29 totali). Costato 5 milioni, Lights Out, diretto da David F. Sandberg (già autore dell’omonimo cortometraggio da cui è tratto il film), dovrebbe superare i 50 milioni nei soli Stati Uniti. Deludente debutto a metà classifica per il film d’animazione L’era glaciale-In rotta di collisione con 21 milioni. Il quinto (e molto probabilmente ultimo) capitolo del franchise della Fox non dovrebbe raggiungere i 100 milioni casalinghi a fine corsa, ma a compensare le spese (il budget di produzione si aggira sui 105 milioni) ci pensano gli incassi internazionali (quasi 200 milioni).

Alla Ricerca di Dory è sesto con 7.2 milioni, 460 casalinghi e 781 worldwide. Settima piazza per The Legend of Tarzan che si sta ben comportando (6.4 milioni, 115 totali e 261 in tutto il mondo) anche se sul film grava come un macigno l’enorme budget di produzione di 180 milioni. Ottavo posto per Mike & Dave-Un matrimonio da sballo con 4.4 milioni e 49 complessivi. In piena campagna elettorale, il documentario Hillary’s America: The Secret History of the Democratic Party incassa 3.7 milioni e si piazza in nona posizione precedendo di mezzo milione di dollari The Infiltrator (3.2 milioni e 12.2 totali).