”EVEREST” CON JAKE GYLLENHAAL E KEIRA KNIGHTLEY APRIRÀ LA 72ª MOSTRA DEL CINEMA DI VENEZIA

Sarà Everest, diretto da Baltasar Kormákur e interpretato da Josh Brolin, Jake Gyllenhaal e Keira Knightley, ad aprire la 72. Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia

EverestA pochi giorni dalla pubblicazione del manifesto ufficiale della 72. Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia (2-12 settembre), tramite sito ufficiale e social network, è stato annunciato che Everest, diretto dall’islandese Baltasar Kormákur, sarà la pellicola d’apertura della kermesse veneziana. La prossima Mostra di Venezia, che si terrà dal 2 al 12 settembre 2015, sarà diretta Alberto Barbera e Paolo Baratta che, dopo i successi delle passate edizioni con Birdman e Gravity, hanno scelto un’altra anteprima mondiale di sicuro appeal. Il film, che verrà proiettato il 2 settembre nella consueta cornice della Sala Grande del Palazzo del Cinema, prende spunto da fatti realmente accaduti, raccontando la difficile missione, avvenuta nel 1996, di due spedizioni che, recandosi sulle vette impervie dell’Everest, si imbatterono in una terribile tempesta di neve che li mise letteralmente in ginocchio. Everest, tra l’altro, è tratto dal saggio Aria Sottile (Into Thin Air) scritto da Jon Krakauer, uno dei membri della spedizione.

Everest, prodotto da Working Title Films e distribuito dalla Universal Pictures, vede protagonista un cast internazionale di altissimo livello, composto da Josh Brolin, Jake Gyllenhaal, Robin Wright, Jason Clarke, Keira Knightley, Emily Watson, Sam Worthington, John Hawkes e Michael Kelly. Invece, la sceneggiatura che ha adattato il libro, è stata scritta da William Nicholson e dal premio Oscar per The Millionaire Simon Beaufoy. Piccola curiosità: Everest è essere stato girato tra le montagne del Nepal e i famigerati Pinewood Studios di Londra, ma vede come location anche Cinecittà e le Alpi italiane del Trentino-Alto Adige. La pellicola, che uscirà in USA il 18 settembre e da noi il 24, sarà diffusa anche in 3D, oltre che nel consueto formato standard. Everest, per l’appunto dopo Gravity, sarà il secondo film in tre dimensioni ad inaugurare la Mostra di Venezia.

Damiano Panattoni