LA MAGIA DE “LA CANZONE DEL MARE” NELLA NOSTRA GALLERY

Magico, delicato, divertente, commovente. Dopo esser passato da noi solo alla Festa del Cinema di Roma, all’Irish Film Fest e più recentemente al Roma Fiction Fest, La Canzone del Mare, il capolavoro d’animazione targato Cartoon Saloon, e diretto dall’irlandese Tomm Moore, arriva finalmente in Italia (dal 23 giugno, grazie a Bolero Film), portandoci tutta l’atmosfera tipica del folklore e delle fiabe celtiche. Perché, grazie ad un’animazione 2D – splendidamente disegnata ”a mano” – e alla poesia, alla musica e alla bellezza delle immagini, la storia, nata da un’idea originale dello stesso Moore e scritta da Will Collins, rilegge il mito delle Selkie, ovvero quelle foche che, nelle notti di luna piena, si tramutano in donne.

La Canzone del Mare, appunto, racconta il fantastico viaggio della piccola Saoirse, nata subito prima della scomparsa di sua madre, e cresciuta con il padre Conor, il fratello Ben e il cane Cu, all’interno di un bellissimo faro a strapiombo sul mare. Saoirse non parla, ma suona la piccola conchiglia che ha lasciato sua mamma e, soffiando all’interno di essa, fa comparire delle piccole luci che l’attirano in un mondo incantato e misterioso. 

GUARDA IL TRAILER ORIGINALE DE LA CANZONE DEL MARE:

Nessun Articolo da visualizzare