9 settimane e ½ compie 35 anni: ecco cinque curiosità sul film

Il film usciva nelle sale italiane il 14 febbraio del 1986

9 settimane e ½ (9½ Weeks) è un film del 1986, diretto da Adrian Lyne ed interpretato da Mickey Rourke e Kim Basinger. È interamente ambientato a New York, e si fa notare per per aver lanciato le carriere dei due protagonisti. La pellicola uscì nelle sale italiane il 14 febbraio del 1986 mentre in quelle statunitensi una settimana più tardi. Ecco cinque curiosità sul film:

I tagli del film

Il film fu pubblicato dopo aver subito alcune modifiche e rimozioni in fase di lavorazione. A tal proposito Kim Basinger ha dichiarato: “Mi dispiace che tutte le persone che hanno guardato “9 settimane e 1/2″ non lo abbiano mai visto nella sua forma originale, dopo che nel montaggio moltissime scene sono state tagliate.”

Gli incassi

Alla sua prima uscita negli Stati Uniti incassò solamente 7 milioni di dollari al botteghino e ricevette critiche non sempre positive, ma a livello mondiale acquistò un successo insperato, soprattutto in formato video. Grazie al suo erotismo e alla popolarità raggiunta dai due protagonisti, è considerato uno dei film cult degli anni ottanta.

Un racconto autobiografico

“9 settimane e ½” è la trasposizione cinematografica di un omonimo romanzo pubblicato nel 1978 da Elizabeth McNeill, pseudonimo dietro cui si cela l’autrice americana di origini austriache Ingeborg Day. A sua volta, il libro si basa su una storia vera vissuta in prima persona da lei stessa.

La perdita di peso di Rourke

Mickey Rourke ha perso 15 kg per calarsi nel ruolo dell’eccitante Mr. Gray.

Le pressioni psicologiche

Kim Basinger fu messa psicologicamente a dura prova dal regista, che voleva così rendere l’interpretazione dell’attrice statunitense, in particolare le nevrosi e le sofferenze del suo personaggio, il più reali possibile. L’attrice ha criticato in seguito questo pratica come ad esempio il divieto di non parlare con Rourke fuori dal set.

Nessun Articolo da visualizzare