BOX OFFICE USA: ” ALLA RICERCA DI DORY” SPAZZA VIA TUTTI

Alla Ricerca di Dory, il sequel di Alla ricerca di Nemo, è il film d’animazione più atteso dell’estate, non ha deluso le aspettative e, all’esordio, ha conquistato la vetta del box-office infrangendo diversi record. Dopo aver raccolto 9.2 milioni di dollari alle anteprime del giovedì (nettamente superati i 6.2 milioni di Minions), il film della Disney/Pixar ha incassato nei tre giorni successivi 136.1 milioni (miglior weekend d’esordio per un film d’animazione con 15 milioni in più rispetto ai 121 raccolti da Shrek Terzo nel 2007). In tutto il mondo è già a 186 milioni.

Buon debutto, in seconda posizione, per Una spia e mezzo, action-comedy con Kevin Hart e Dwayne Johnson, con un incasso di 34.5 milioni di dollari (41.3 totali). In terza posizione si difende bene The Conjuring-Il caso Enfield con 15.5 milioni e 71.7 casalinghi. Worldwide l’horror di James Wan piace moltissimo ed è vicino ai 200 milioni complessivi (188 per la precisione).
Alla posizione numero quattro troviamo Now You See Me 2 con 9.6 milioni (41.3 totali) e 91 in tutto il mondo. Molto male Warcraft-L’inizio con un crollo del 73 % rispetto al weekend scorso e quinto posto da 6.5 milioni (il totale ammonta a 37.7 milioni). Di contro, però, il fantasy di Duncan Jones continua a fare grandi incassi internazionali (in Cina, ad esempio, è già a quota 200 milioni) e i numeri complessivi parlano di 377.6 milioni incassati worldwide. Che il franchise di Warcraft sia destinato a continuare solo all’ombra del Dragone?

In sesta posizione X-Men: Apocalisse con 5.2 milioni e 146 casalinghi che diventano 510 con gli incassi internazionali. Tartarughe Ninja: Fuori dall’Ombra è settimo con 5.2 milioni e un incasso totale che ha certamente deluso le attese (72 negli Usa e 142 in tutto il mondo). Io prima di te è ottavo con 4.1 milioni (46.3 domestici e 82 globali). Al nono posto troviamo l’unico film che in questi primi sei mesi dell’anno ha dato un dispiacere alla Disney: Alice Attraverso lo specchio con 3.6 milioni e 69 totali. Con gli incassi internazionali, però, il film di James Bobin è a 236 milioni e l’obiettivo continua ad essere quello di limitare i danni (la pellicola ha avuto un budget di produzione di 170 milioni). Captain America: Civil War sigilla la top-ten con 2.3 milioni, 401.2 casalinghi e 1.144 miliardi di dollari in tutto il mondo.