BOX OFFICE: “ALLA RICERCA DI DORY” MIGLIOR RISULTATO DELLA NUOVA STAGIONE

Dopo lo straordinario successo ottenuto negli Usa, Alla ricerca di Dory sembra destinato a ripetere l’exploit anche in Italia. Per il terzo week end consecutivo, il film si conferma in testa alla classifica degli incassi con 2,1 milioni di euro rastrellati fra giovedì e domenica. La perdita rispetto alla scorsa settimana è contenuta, circa il 30% in meno, e il totale già sfiora i 13 milioni: miglior risultato assoluto in questo avvio di stagione, superato anche Suicide Squad. Ma anche per la posizione di immediato rincalzo non ci sono novità rispetto alla scorsa settimana, con Bridget Jones’s Baby che di fatto conferma i propri numeri e fra giovedì e domenica aggiunge 1,4 milioni di euro al proprio score, già arrivato a quota 3,7 milioni. Al terzo posto assoluto e primo fra le novità approdate sul mercato giovedì, facendo segnare anche la migliore media schermo del week end, si è piazzato Cafè Society con 1,2 milioni di euro con 369 copie in programmazione. Nettamente battuto il resto della concorrenza perché Al posto tuo, con 283 schermi occupati, si è fermato a 528 mila euro e Ben-Hur, a conferma del risultato negativo ottenuto in patria, con 376 copie, ha superato di poco i 500 mila euro.

Il risultato complessivo del week end- 1,2 milioni di biglietti staccati e 8 milioni di euro incassati- è inferiore all’analogo fine settimana 2015. L’impressione è che, come spesso accade nel nostro paese in questo periodo, un eccesso di offerta, inevitabile conseguenza del lungo digiuno estivo, stia provocando una cannibalizzazione e molti titoli non riescono ad ottenere quanto era nelle proprie potenzialità. Il fenomeno vale soprattutto per il cinema di qualità: l’uscita praticamente in contemporanea di titoli come Un padre una figlia, Indivisibili, Frantz, Le ultime cose, The assassin, La vita possibile, Questi giorni ha finito per provocare una generalizzata penalizzazione.

 

 

 

 

 

Nessun Articolo da visualizzare