BOX OFFICE: “DOCTOR STRANGE” VINCE IL WEEKEND DI HALLOWEEN

Doctor Strange, lanciato con 578 copie, esordisce al primo posto del box office, ma senza ottenere risultati strabilianti, a conferma che il genere fantasy in Italia funziona meno che in Usa e negli altri paesi europei. Il film con protagonista Benedict Cumberbatch incassa poco più di 2 milioni di euro richiamando in sala in cinque giorni di programmazione 332 mila spettatori.

In seconda posizione resiste, alla terza settimana di programmazione, Inferno, che nel week end rastrella 1,1 milioni di euro e porta il proprio totale oltre i 10 milioni. In testa alla classifica stagionale resiste saldamente Alla ricerca di Dory che nel frattempo è arrivato oltre quota 15 milioni di euro. Tornando alle novità, si segnala un esordio solo discreto per In guerra per amore che, con 440 copie, rastrella 900 mila euro. Proporzionalmente fa meglio Ouija 2–L’origine del male che ne totalizza 728 con meno della metà delle copie di Pif: solo 208, facendo segnare la migliore media schermo alle spalle di Doctor Strange.

Alle spalle del horror si piazzano due animazioni: la novità Trolls, 626 mila euro con  391 copie, e Pets-Vita da animali, arrivato alla quarta settimana di programmazione, che aggiunge 593 mila euro al proprio incasso arrivato a 11,6 milioni. L’approdo in sala del film di Pif ha inevitabilmente penalizzato le altre commedie italiane: I babysitter perde il 62% di spettatori rispetto alla scorsa settimana e con un totale appena superiore al milione di euro si aggiunge alle delusioni italiane di questo avvio di stagione, mentre Qualcosa di nuovo perde il 71% rispetto alla settimana scorsa e, pur essendo il maggior incasso nazionale con 1,8 milioni di euro, non sembra in grado di attestarsi a sfruttamento definitivo oltre i 2 milioni. Ancora poco per una commedia che, dopo il buon esordio, si pensava potesse ottenere un esito ben più consistente.

Nessun Articolo da visualizzare