Lucy Hale di Pretty Little Liars vola in Messico con un’associazione benefica

Se chi ha voluto vedere del marcio dietro l’assenza di Lucy Hale dall’addio al nubilato di Troian Bellisario in Italia avesse d’altronde guardato a quali sono stati gli impegni della Hale sul suolo americano nel tempo dell’attraversata oceanica delle colleghe, probabilmente si sarebbe mangiato la lingua ancor prima che l’interprete di Aria Montgomery in Pretty Little Liars intervenisse di persona scegliendo di eliminarlo dal suo profilo twitter ufficiale.

Digerito il fatto che benché la Bellisario, Ashley Benson e Shay Mitchell impersonino sullo schermo un gruppo di amiche insieme con la Hale, una loro frequentazione all’esterno dei set non sia necessariamente consequenziale, sappiate che le vacanze della Hale nel lungo weekend del Labor Day sono state di tutt’altro tenore rispetto ai lussi e ai divertimenti – del tutto legittimi, intendiamoci – della Bellisario e delle compagne. Lucy ha infatti soggiornato in Messico, ospite di Smile Train, un’associazione benefica che si occupa di curare famiglie con figli affetti da labbro leporino grazie a fondi raccolti negli States.

L’attrice aveva già contribuito alla raccolta fondi non solo personalmente, ma anche spingendo i suoi fan e follower sui social a preferire una piccola donazione a questa associazione piuttosto che i soliti regali a lei indirizzati.

La Hale ha poi ringraziato Smile Train ed espresso il desiderio di partecipare ad altri soggiorni in uno degli altri paesi assistiti dalla stessa associazione, come Haiti, dove invece le condizioni igieniche negli ospedali o i mezzi per intervenire sui bambini affetti dalle medesime patologie sono decisamente peggiori di quelle riscontrate da Lucy in Messico. Malgrado non sia un medico, l’attrice ha affermato di aver sempre manifestato una certa inclinazione per tutto ciò che ha che fare con la medicina o soprattutto la chirurgia come per un istinto naturale passatole dalla madre infermiera e ostetrica:

“Sono quel tipo di ragazza che guarda online video di interventi e documentari. Rimango proprio incantata dal lavoro che sono in grado di compiere i medici”, ha affermato.

Durante i tre giorni trascorsi a Città del Messico, dunque, Lucy Hale è rimasta incantata seguendo un’operazione chirurgica al palato, si è lasciata coinvolgere dall’affetto dei bambini che l’hanno incontrata, e ha imparato tutto ciò che c’era da sapere a proposito della patologia sulla quale intervengono i medici del team di Smile Train.

Tutto ciò dimostra e conferma proprio quanto l’attrice aveva sostenuto nel tentativo di giustificare la sua assenza dall’addio al nubilato della Bellisario: altro carattere, altre priorità, insomma persone piuttosto diverse.

Nessun Articolo da visualizzare