Diane Keaton sulla nuova versione restaurata del Padrino III: «Un sogno che si avvera»

L'interprete della moglie di Michael Corleone si è detta altamente entusiasta della nuova versione restaurata

Godfather: Part III (1990) Diane Keaton e Al Pacino

In occasione del 30esimo anniversario de “Il Padrino – Parte III” uscirà una nuova riedizione del film completamente restaurata da parte del regista Francis Ford Coppola comprendente un nuovo inizio, un nuovo finale ed anche un nuovo titolo: “Part III” into “Mario Puzo’s The Godfather, Coda: The Death of Michael Corleone (in italiano Il Padrino Coda: La morte di Michael Corleone). Il diverso montaggio e i cambiamenti rispetto alla versione originale sono, come si percepisce dal titolo inglese, anche un riconoscimento a Mario Puzo, l’autore del romanzo Il Padrino (1969) da cui è stato tratto il film.

L’annuncio della nuova versione ha generato molta trepidazione nei fan, tra cui anche una delle protagoniste della saga: Diane Keaton. L’attrice, che in tutti e tre i film del Padrino interpreta Kay, la moglie di Michael Corleone (Al Pacino), ha rivelato in un’intervista a Variety di non aver mai amato l’originale Parte III uscita nei cinema a dicembre 1990, mentre ritiene che questa nuova versione sia tutta un’altra storia:

“Vederlo è stato uno dei momenti migliori della mia vita”, ha detto la Keaton in riferimento al nuovo cut di Coppola. “Per me è stato un sogno che si è avverato. Ho visto il film sotto una luce completamente diversa. Quando invece lo vidi anni fa, nella versione originale, ricordo di aver pensato: “Oh, non lo so”. Non mi è sembrato che andasse così bene, e le recensioni infatti non erano ottime. Ma Francis ora ha restaurato l’inizio e la fine e…  beh, fidatevi, ha funzionato”.

L’attrice premio Oscar per Io e Annie è convinta che la nuova edizione farà riconsiderare l’intero film, tra cui anche l’interpretazione di Sofia Coppola nei panni della figlia di Michael Corleone, Mary. All’epoca, infatti, la performance della figlia del regista venne apprezzata pochissimo dai critici, che la considerarono piatta e deludente, intrisa di molta inesperienza. A tal proposito la Keaton afferma che la nuova versione metterà in luce una performance migliore da parte di Sofia: “Non succederà come nell’originale. Lei incarna lo spirito di una figlia che ha questo tipo di padre, un capo mafioso. Era insicura e inquieta. Io credo che sia stata fantastica”.

Nel rivedere il film, l’attrice si è ricordata di tutti i momenti passati sul set e di quanto sia stato divertente lavorare con quel cast: “Sono tornata indietro nel tempo, a quando ho trascorso quei momenti in Italia con Al, Andy Garcia e gli altri. Era un periodo speciale”.

Ricordiamo che Il Padrino Coda: La morte di Michael Corleone sarà disponibile grazie a Universal a partire dal 10 dicembre in formato Blu-Ray.
Ecco il trailer:

Nessun Articolo da visualizzare