10 sequel brutti che (forse) non pensavi neanche esistessero

Dieci sequel che sarebbe stato meglio non pensare, produrre, girare, recitare e forse vedere. Ma questo poi sta a voi.

Quante volte è capitato di riesaminare una vecchia relazione, pensando anche di riprovarci. Si cerca nuovamente quella persona perché ti manca, perché magari la colleghi a quel bel periodo passato insieme, a quelle abitudini, e a tutto quello che si trascina dietro. Ecco, romanticamente i sequel dei film posso essere visti così, un ritorno in un qualcosa di felice. Li vedono così i produttori del film precedente (con la bava alla bocca per il possibile incasso), o i registi (affezionati alla storia), o il pubblico stesso. Poi ti accorgi che forse era meglio lasciare quel ricordo così, perché le cose cambiano e la magia della prima volta spesso e volentieri non si ricrea.

Ovviamente questo secondo appuntamento non va sempre male, ce lo dicono Il Padrino, Terminator, Alien, Spiderman, Mad Max e tanti altri fortunati. Noi invece abbiamo selezionato per voi dieci sequel che sarebbe stato meglio non pensare, produrre, girare, recitare e forse vedere. Diciamo “forse” perché di nascosto (oppure no) qualcuno di voi potrebbe comunque aver apprezzato uno di questi titoli. Un po’ guilty pleasure, un po’ gusto dell’orrido, un po’ perché magari è piaciuto e basta.

ATTENZIONE: abbiamo escluso dalla selezione tutti i sequel dei film horror, visto che il genere si presta molto ad allungare le saghe con pellicole scadenti. Fuori dalla gara quindi i vari Nightmare 2, Lo Squalo 4, Halloween 46, Hellraiser ∞.

Cominciamo.

Nessun Articolo da visualizzare