CIAK BIZARRO! CRISTINA DONADIO

Oggi il suo volto e il suo talento sono noti a tutti: parliamo di Cristina Donadio, che ha riscosso un personale successo impersonando la spietata camorrista Scianel nella seconda stagione della serie televisiva Gomorra dal best seller di Roberto Saviano. Zigomi alti, magnetici occhi verdi, un’espressione spesso indecidibile del viso carica di pensieri inespressi, in teatro ha interpretato Medea e Clitennestra, al cinema ha costeggiato il cinema d’autore (piccoli ruoli in diversi film con Pappi Corsicato, Nel regno di Napoli di Werner Schroeter, La pelle di Liliana Cavani, La donna delle meraviglie di Alberto Bevilacqua), ma è anche stata la protagonista femminile di un action-adventure-movie del maestro del “cinema Bis” Antonio Margheriti, Commando Leopard (1985) al fianco di Lewis Collins e Klaus Kinski. E ancor prima di diventare la «reggente della piazza di spaccio di Scampia», ha interpretato un altro grande ruolo da “malavitosa”  in Rose e pistole (1999) una commedia nera molto riuscita, ambientata tra i Campi Flegrei e Bagnoli, diretta da Carla Apuzzo, già co-sceneggiatrice e produttrice dei film di Salvatore Piscicelli. Gli “amanti del cinema bizarro” certamente non hanno poi dimenticato il suo ruolo da motociclista sexy alla Tura Satana-Faster, Pussycat! Kill! Kill! nel gustosissimo episodio La stirpe di Iana di Pappi Corsicato, dal film collettivo I Vesuviani (1997).

Nella fotografia centrale (courtesy of Vittorio Guida, dalla serie Westmoreland Naples, 1997) che vi proponiamo, Cristina reinterpreta a suo modo la Veronika Voss di Fassbinder, cantando chissà quale malinconica song con lo sguardo perso nel vuoto in unelegante sala di orinatoi pubblici alle cui pareti si leggono audaci versi di Allen Ginsberg e si intravedono osceni disegni alla Jean Dubuffet.  E chissà se non sia stata proprio questa magnifica foto a ispirare la scena ormai celeberrima di Gomorra- 2 serie TV in cui Cristina/Scianel reggendo un dildo dorato a mo’ di microfono si cimenta con classe inarrivabile in un folle karaoke, mimando una canzone neomelodica della cantante Cinzia Oscar.

Chiudiamo con una battuta pronunciata da Donadio nel ruolo della “guerrigliera” Maria nello stracult di Margheriti Commando Leopard: «Dammi una bomba a mano: usciremo sparando!»

Holy Socks, Cristina, ora è tempo di placare i bollenti spiriti! Ad maiora!

Cristina Donadio

Nessun Articolo da visualizzare