Patrick Dempsey: “Sono rimasto troppo a lungo in Grey’s Anatomy”

Derek Shepherd ci ha lasciato ormai da più di un anno ma i fan della serie non hanno ancora digerito la sua morte.
L’addio al dottor Shepherd è stato molto criticato dal pubblico della serie: per molti la sua morte è avvenuta in modo troppo assurdo e sbrigativo, una sorta di mancanza di rispetto per tutto quello che ha rappresentato il suo personaggio per undici stagioni e per i fan che lo amavano così tanto.

Intervistato da People, Patrick Demspey è tornato sull’argomento rivelando che forse avrebbe dovuto andarsene prima.

“Sono molto grato a Grey’s Anatomy, mi ha dato l’opportunità di fare tutto ma, allo stesso tempo, c’era un prezzo da pagare”, ha dichiarato alla rivista.
Il prezzo di cui parla Patrick è la sua famiglia, la serie richiedeva un costante e importante impegno di tempo che l’attore doveva privare a quello da trascorrere con la moglie Jillian e i loro tre figli: la quattordicenne Talula e i gemelli di otto anni Darby e Sullivan.

“Credo che dopo un certo periodo di tempo si voglia solo avere il controllo dei propri impegni, non importano più i soldi” ha aggiunto Patrick, “Sono rimasto abbastanza a lungo. Era tempo per me di andare aventi con altre cose e altri interessi. Probabilmente sarei dovuto andarmene un paio di anni prima. Sono rimasto un po’ più a lungo di quanto avrei dovuto”.

Come ha affrontata la questione insieme a Shonda?

Dopo l’uscita di scena di Dempsey, si diffuse la voce che Shonda Rhimes aveva fatto fuori il personaggio perché non aveva gradito il comportamento dell’attore con la moglie Jillian.
Questa intervista smentisce, dunque, queste accuse, mostrando come in realtà Patrick voleva già andarsene e che alla fine è stata una decisione comune.
“Era chiaro che eravamo entrambi pronti e [tra di noi] è rimasto tutto molto tranquillo” ha dichiarato l’attore.
Non c’è stata la lettura dei copioni al table read e nessuno sul set sapeva come Derek sarebbe morto, “Sapevo che stava per andarsene ma non sapevo come Shonda avrebbe gestito la cosa, mi disse che avrebbe fatto un buon lavoro [per farlo uscire dalla serie] e così è stato”.

La morte del personaggio è avvenuta in un modo sbagliato? Patrick non la pensa così: “Penso che la morte di Derek sia stata veramente interessante, ha decisamente risvegliato la gente ed è stata simbolicamente bella in molti modi”.

Cosa sta facendo oggi Patrick? Gira pagina per scoprirlo. 

L’attore, presto al cinema con Bridget Jones’s Baby, adesso ha anche più tempo per concentrarsi sul lavoro al Dempsey Center, fondazione che si occupa della ricerca sul cancro e offre sostegno ai pazienti malati.
Il progetto sta molto a cuore a Patrick che nel 2014 ha perso la madre a causa di un cancro alle ovaie.

Ovviamente ora non manca nemmeno il tempo da dedicare alla famiglia, “Ero così felice di essere in una seggiovia con i miei figli nel bel mezzo di una tempesta di neve, e così grato di avere del tempo per sedermi e godermi cose del genere”, ha dichiarato Dempsey ricordando una vacanza in montagna dello scorso inverno.
Ecco un recente scatto della famiglia Dempsey alla premiere inglese del terzo capitolo di Bridget Jones:

Patrick Dempsey famiglia“Sono decisamente più rilassato e felice adesso”, ha poi concluso l’attore.

Leggi anche: 
8 momenti che hanno reso Derek Shepherd il “dottor Stranamore”
– Shonda Rhimes: “Sono molto sorpresa dalla reazione della gente per la morte di Derek”

Nessun Articolo da visualizzare