No Time to Die, James Bond in anteprima al Festival di Zurigo

La proiezione sarà in contemporanea con la Premiere della Royal Albert Hall.

Fissata la data della World Premiere di No Time to Die sembra essere diventato tutto più semplice per il tanto atteso ultimo capitolo del franchise sull’Agente Segreto 007. Tanto da affiancare alla anteprima del 28 settembre alla Royal Albert Hall una nuova proiezione, in questo caso durante il Festival di Zurigo, che ha appena annunciato l’esclusiva presentazione del cosiddetto Bond 25 nel quale vedremo per l’ultima volta Daniel Craig vestire i panni di James Bond.

No Time To Die, ecco la data della World Premiere

Sarà la prima volta che un film di James Bond verrà proiettato nella selezione ufficiale di un importante festival cinematografico. Che anche in Svizzera anticiperà di un paio di giorni l’uscita in sala ufficiale del film di Cary Joji Fukunaga, prevista per il 30 settembre quasi ovunque.

No Time to Die, rinviata ancora l’uscita in sala in Australia

Christian Jungen, direttore artistico del Festival ha dichiarato di aver “lottato per mesi” per ottenere la premiere di Bond, negoziando “ogni minimo dettaglio” con la Universal: “Sono lieto che lo ZFF sia riuscito in questo golpe in quanto invia un segnale potente che sottolinea l’importanza del cinema. L’industria ha atteso questo film con più impazienza di qualsiasi altro”.

Tra i ‘dettagli’ sicuramente anche la retrospettiva dei film di James Bond interpretati da Daniel Craig, che saranno proiettati per accompagnare l’uscita di No Time to Die. Ma sono state molte le connessioni del Paese con l’Agente 007 nel corso degli anni. A partire dalla primissima “Bond girl”, la svizzera Ursula Andress nel Licenza di uccidere del 1962 e le tante avventure o inseguimenti che hanno avuto le Alpi svizzere come sfondo.

“In quasi nessun altro paese la serie di James Bond rappresenta il grande cinema più che in questo paese, e tradizionalmente la Svizzera è uno dei mercati più importanti a livello mondiale per le avventure di 007, – ha sottolineato Emin Soysaler, amministratore delegato di Universal International Pictures Svizzera. – A causa della pandemia, l’uscita nelle sale ha dovuto essere posticipata e ora siamo ancora più lieti di poter presentare No Time to Die al pubblico svizzero allo Zurich Film Festival di quest’anno. L’attesa è valsa la pena: Bond è tornato!”

Nessun Articolo da visualizzare