THOMAS GIBSON SOSPESO DA “CRIMINAL MINDS”

Le divergenze creative possono creare problemi ma la situazione è decisamente sfuggita di mano a Thomas Gibson. L’attore, storico interprete di Aaron Hotchner in Criminal Minds, è stato sospeso dallo show dopo una lite sul set.

Secondo quanto è stato rivelato da Deadline, l’attore avrebbe avuto uno acceso scontro con uno degli sceneggiatori durante le riprese della 12esima stagione della serie. Gibson avrebbe dato un calcio all’autore che ha poi riportato l’accaduto ai responsabili del network. CBS ha quindi deciso di sospendere Gibson allontanandolo dal set per due settimane. Una volta che la notizia è diventata di dominio pubblico, Thomas ha rilasciato una dichiarazione per scusarsi: «Ci sono state differenze creative sul set e un disaccordo. Mi dispiace per ciò che è successo. Noi tutti vogliamo lavorare insieme come una squadra per realizzare il miglior spettacolo possibile. Lo abbiamo sempre fatto e continueremo a farlo». Tutto risolto? È presto per dirlo: Gibson potrebbe essere coinvolto in una disputa legale e le conseguenze del suo gesto potrebbero influire negativamente sulla produzione che dovrà continuare le riprese senza una delle star principali della serie.