UNA SERIE TV RACCONTERÀ L’ISIS

È la realtà la fonte di ispirazione per il cinema e la televisione e presto anche il sedicente Stato Islamico sarà raccontato sul piccolo schermo da una serie tv.

National Geographic e Channel 4 sono pronte a produrre una miniserie di quattro episodi sull’Isis scritta e diretta da Peter Kosminsky, già autore dell’acclamata Wolf Hall di cui era protagonista Mark Rylance vincitore di un Oscar come migliore attore per Il ponte delle spie. Al momento il progetto è ancora nelle prime fasi di realizzazione e non ha ancora un titolo ma secondo le prime rivelazioni la storia si concentrarà sulla vicenda di quattro inglesi, due donne e due uomini, che abbandonano tutto per raggiungere Raqqah roccaforte dello Stato Islamico. Prodotta da Archery Pictures, la serie dovrebbe debuttare in Gran Bretagna nel 2017 su Channel 4 mentre sarà distribuita da National Geographic nel resto del mondo.

«National Geographic è sempre stato in prima linea per raccontare la complessità della guerra», ha commentato la responsabile dell’emittente Carolyn Bernstein, «Lo script di Peter ha lo stesso approccio coraggioso nel raccontare storie basate su fatti realmente accaduti a giovani reclute dell’Isis, e offre uno sguardo autentico e profondo riguardo ad una delle minacce globali più serie che dobbiamo affrontare oggi». Kosminsky ha deciso di impegnarsi in un progetto ambizioso come aveva fatto in passato con Britz, che raccontava la vita di una famiglia musulmana dopo l’11 settembre, e The Promise, una miniserie incentrata su una storia d’amore che aveva sullo sfondo il conflitto tra Israele e Palestina.

Nessun Articolo da visualizzare