BOX OFFICE USA: “SULLY” RIMANE IN TESTA

Le nuove e variegate uscite della settimana (l’horror Blair Witch, la romedy Bridget Jones’s Baby e il thriller-politico Snowden) non convincono più di tanto il pubblico americano e Sully rimane in testa con un incasso di 22 milioni di dollari (e un calo contenuto del 37%). L’ultima perla di Clint Eastwood arriva a 70 milioni casalinghi e 93 in tutto il mondo (il budget è di 60 milioni).

Seconda posizione per Blair Witch. L’atteso sequel di The Blair Witch Project (film che, nel 1999, rese celebre il genere found-footage) però, nonostante l’ampia distribuzione in oltre tremila sale, non ha prodotto l’”effetto-nostalgia” nei fan e i 9.6 milioni incassati in patria (14.5 complessivi) soddisfano la Lionsgate solo perché ha investito nel film 5 milioni di dollari.
Terzo posto per Bridget Jones’s Baby. Il ritorno al cinema della travolgente BJ (per la terza volta interpretata da Renée Zellweger) ha portato nelle casse della Universal appena 8.2 milioni (38 globali). Anche in questo caso l’”effetto-nostalgia” (i primi due capitoli risalgono a oltre un decennio fa) non ha prodotto i risultati sperati.

Giù dal podio troviamo Snowden, thriller-politico sull’ex tecnico informatico della CIA Edward Snowden. Il ritorno dietro la macchina da presa di un regista mai banale come Oliver Stone (mancava al cinema da Le belve del 2012) è stato ben accolto dalla critica americana, un po’ meno dal pubblico (8 milioni). Al quinto posto si torna al cinema d’intrattenimento con il thriller-horror Man in the Dark (5.6 milioni, 75.3 casalinghi e 107 worldwide). Sesta piazza per When the Bough Breaks ( 5.5 milioni e 22.6 complessivi) seguito da Suicide Squad. Il cinecomic Warner Bros./DC cala solo del 17 % e incassa altri 4.7 milioni che portano il totale casalingo a 313 milioni (718 in tutto il mondo). Robinson Crusoe è ottavo con 2.6 milioni (27 globali) e precede di pochissimo Kubo e la Spada Magica (2.5 milioni, 44 casalinghi e 54 complessivi). Chiude la top-ten il fantasy Il Drago Invisibile con 2 milioni. Il remake Disney di Elliot, il drago invisibile è ora a 72 milioni negli Usa e a 113 in tutto il mondo.

Nessun Articolo da visualizzare