Jennifer Aniston si commuove a Giffoni 2016

Dopo ospiti internazionali del calibro di
Evanna Lynch, Sam Claflin, Mika e
Nicholas Hoult, la 46° edizione del
Giffoni Film Festival è stata pronta ad accogliere l’attrice forse più attesa dal pubblico:
Jennifer Aniston.

La bella star di Hollywood è conosciuta in tutto il mondo per il suo ruolo di Rachel Green nella sitcom televisiva
Friends, che è andata in onda dal 1994 al 2004. La serie l’ha resa famosa e l’ha aiutata a fare il grande passo per il cinema e, grazie ad essa,
Jennifer Aniston ha portato a casa un Premio Emmy, un Golden Globe e uno Screen Actors Guild Award. Un ruolo, quello di Rachel, che l’ha anche fatta entrare nella lista dei "100 più grandi personaggi femminili in televisione negli Stati Uniti". Dopo il successo con la serie tv, la Aniston ha scalato la vetta verso Hollywood ed oggi è una delle star più pagate del panorama cinematografico.

Tra i suoi successi sul grande schermo abbiamo:
Una settimana da Dio, Ti odio, ti lascio, ti…, Io & Marley, Mia moglie per finta, Come ammazzare il capo e vivere felici e
Come ti spaccio la famiglia, ruoli che l”hanno resa celebre per la sua verve comica. Ma Jennifer non è solo un’attrice destinata solo alla commedia, ma ha anche interpretato ruoli drammatici, infatti le sue performance più acclamate sono in
The Good Girl e
Cake, per il quale ha ricevuto una candidatura ai Golden Globes e agli Screen Actors Guild Awards. È stata spesso definita una delle donne più belle del mondo, infatti, la rivista
People l’ha premiata proprio quest’anno.

La Aniston ha partecipato oggi al Giffoni 2016 incontrando i giurati, che l’hanno accolta con molto calore.
L’attrice si è molto commossa per tutto l’affetto ricevuto durante l’incontro e la presentazione video della sua carriera.

Ph Credits: Giffoni 2016La star ha risposto ai piccoli giurati del festival con molto affetto e simpatia, dichiarandosi molto colpita dalle domande che le sono state rivolte.
"Non ho ancora fatto Broadway, ma in teatro è la reazione del pubblico che ti dà l’adrenalina, l’eccitazione. Al cinema ti senti più solo, hai un contatto meno immediato col pubblico." ha detto la Aniston sulla differenza tra cinema e teatro. Non sono poi mancate le domande sul ruolo di Rachel in
Friends che, a detta dell’attrice, è un personaggio che le ha dato moltissimo e che non dimenticherà mai: "
Io sarò eternamente grata di aver potuto interpretare Rachel. Sono estremamente onorata di averla fatta. È stato un grande regalo poter far parte di quell’esperienza, di aver fatto parte di quello show, che voi ancora amate, e di quel personaggio."
Ma il ruolo che più le ha cambiato la vita è stato quello in Cake, un film in cui ha potuto dimostrare di non essere solo un’attrice adatta alla commedia. Mentre
il personaggio che può definire più lontano da lei è stato quello di Come ammazzare il capo e vivere felici.

Jennifer ha poi parlato delle donne e del ruolo dei Social Network nella vita delle persone, invitando tutti a comunicare di più e a non nascondersi dietro uno schermo come fanno spesso i bulli: "
Supportatevi l’un l’altra. Io sono stata molto fortunata a essere cresciuta in una cerchia di amiche con le quali ci siamo nutrite spiritualmente, sostenute. Amate sempre quello che siete, senza cercare di cambiarvi, non importa quello che dicono gli altri. Sarete più forti […]." Sul tema del bullismo ha dato un piccolo consiglio: "
Comunque il consiglio è quando c’è un bullo dovete fare gruppo e impedirgli di darvi fastidio."
Le è stato anche chiesto con quali registi e attori le piacerebbe lavorare: "
La lista è troppo lunga. Ce ne sono tanti. David O Russell, Steven Sodeberg, De Niro, morirei per dividere il set con Robert Downey Jr.." Ha anche raccontato un aneddoto da un set cinematografico in cui si è arrabbiata con un regista: "
Agli inizi della mia carriera non mi è mai passato per la testa di essere in disaccordo. Eseguivo gli ordini. Poi cresci e capisci di avere una tua voce. Una volta ho lasciato il set arrabbiatissima perché il regista stava trattando malissimo una sceneggiatrice. Quando ho finito la scena me ne sono andata, mi sono chiusa in una stanza e quando è venuto da me gli ho detto tutto quel che pensavo. E che non doveva permettersi di trattarla così".

Tra le lacrime, Jennifer ha poi lasciato un consiglio ai ragazzi: "
Un consiglio? Non siate pigri. Quando ero in teatro a fare Cechov mi prendevo molto sul serio, ma vedevo che il pubblico tendeva a ridere. […] E in quell’occasione ho capito che avrei potuto dare diverse sfumature ai miei personaggi e tentare anche un’altra strada rispetto a quella drammatica […]. Continuate a imparare, formarvi, prendete lezioni, guardatevi intorno, scrivete quello che vivete e non accettate mai un no come risposta."

La star ha poi lasciato la sala dichiarando che è stata un’esperienza che non dimenticherà mai. 

Nessun Articolo da visualizzare