BOX OFFICE: “FURY” SORPASSA “SAN ANDREAS” E “YOUTH”

Cambio al vertice del box office: nella giornata di ieri il film più visto e di maggiore successo è stato Fury, che ha richiamato in sala 26 mila spettatori, rastrellando 167 mila euro. L’esordio del film bellico con Brad Pitt è stato molto positivo: approdato in sala martedi, con due giornate di anticipo rispetto al tradizionale appuntamento di giovedi, Fury ha già incassato 770 mila euro. Benché alla seconda settimana di programmazione sale dal terzo posto di giovedi scorso al secondo il catastrofico San Andreas, che ieri ha totalizzato 10 mila euro, per un incasso complessivo 1,6 milioni di euro in otto giorni. È invece nettamente in calo Youth-La giovinezza, partito molto forte anche grazie alla promozione di Cannes, il film di Sorrentino è arrivato a quota 4,7 milioni, ma rispetto ad una settimana fa, quando era al vertice del box office, ha perso più del 60% di incassi e presenze. Per il resto, fra i film di nuova uscita, a parte Fury, non si registrano risultati particolarmente positivi, anche per l’eccessivo numero di proposte arrivate contemporaneamente sul mercato che finiscono per stordire lo spettatore e provocano inevitabilmente un eccesso di concorrenza. A salvarsi, grazie alla fedeltà degli spettatori al genere horror, è stato Insidious 3, che ieri ha incassato 50 mila euro, dopo averne raccolti 63 mila mercoledi nella prima giornata di programmazione.

Franco Montini