CHRISTIAN BALE PRONTO A TRASFORMARSI IN STEVE JOBS

Il secondo biopic, ancora senza titolo, sul guru della Apple Steve Jobs, dopo il contestato Jobs con Ashton Kutcher, potrebbe partire a breve per la regia di Danny Boyle (che ha rimpiazzato lo scorso aprile David Fincher). In trattative con la Sony Pictures per il ruolo principale ci sarebbe, dopo l’addio al progetto dato da Leonardo Di Caprio nei giorni scorsi, il premio Oscar Christian Bale (anche Matt Damon, Ben Affleck e Bradley Cooper erano nomi graditi allo studio). Se la contrattazione andrà a buon fine, l’attore gallese potrebbe decidere di rinunciare a The Deep Blue Good-By, l’adattamento del romanzo omonimo di John D. MacDonald del 1964 con protagonista l’investigatore privato Travis McGee che la 20th Fox ha messo in rampa di lancio da diversi mesi.

Il film su Jobs, basato sulla biografia Steve Jobs scritta dal giornalista Walter Isaacson nel 2011, ha già una sceneggiatura realizzata dall’autore di The Social Network Aaron Sorkin. Il co-fondatore della Apple Steve Wozniak farà da consulente.

                                                                                                                                  Daniele Pugliese

Nessun Articolo da visualizzare